venerdì 21 luglio - Aggiornato alle 22:35

Università di Perugia, aperte le iscrizioni per Architettura

Il corso di laurea nella facoltà di Ingegneria è a numero chiuso con 60 posti a disposizione

Aperte le iscrizioni al corso di laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria edile-Architettura per l’anno accademico 2017-2018 presso l’Università degli studi di Perugia. Il corso di laurea è a numero chiuso, con 60 posti a disposizione, ai quali se ne aggiungono 2 riservati a studenti extracomunitari.

La selezione Il test di ammissione si svolgerà il 7 settembre 2017, i candidati possono iscriversi alla prova di ammissione fino al 25 luglio 2017, attraverso il sito www.universitaly.it. Il bando è reperibile su: http://www.unipg.it/didattica/procedure-amministrative/accesso-corsi-numero-programmato/corsi-di-laurea?layout=concorso&idConcorso=5440.

Il corso L’obiettivo principale del corso è quello di formare una figura professionale qualificata, che accompagni alla capacità progettuale a livello architettonico e urbanistico la padronanza degli strumenti relativi alla fattibilità costruttiva e alla corretta esecuzione dell’opera. Il corso di laurea, di durata quinquennale, ha ottenuto l’ambìto riconoscimento del titolo di studio a livello europeo (Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea n. C 337 del 14/12/2010). I laureati avranno la possibilità di esercitare la propria professione in tutti gli Stati membri dell’Unione Europea.

Lezioni gratuite A partire dall’ultima settimana di agosto, alcuni docenti del corso di laurea in Ingegneria edile-Architettura di Perugia svolgeranno lezioni gratuite finalizzate alla preparazione del test di ammissione al corso. Ulteriori informazioni sui corsi saranno disponibili al sito del Dipartimento di Ingegneria civile e ambientale (www.ing1.unipg.it).

Il Dica Il Dipartimento di Ingegneria civile ed ambientale (Dica) rappresenta l’area culturale delle scienze dell’Ingegneria civile, dell’ambiente, dell’architettura e del design. Si tratta di comparti che trovano concreto riscontro in numerose realtà industriali umbre, in particolare nell’industria delle costruzioni, in quella della prefabbricazione e nelle attività di salvaguardia del patrimonio edilizio e monumentale esistente, nella costruzione e manutenzione delle infrastrutture, così come nella gestione delle risorse idriche e nella protezione dai rischi naturali.

Prospettiva internazionale Il complesso delle attività di ricerca e didattica sviluppate dai docenti afferenti al Dica si inserisce in un’ampia prospettiva internazionale, che annovera numerosi e consolidati rapporti di collaborazione con istituzioni universitarie e centri di ricerca italiani e stranieri, fra i quali si annoverano 32 università straniere, 27 università italiane e 18 fra istituzioni e centri di ricerca italiani e stranieri.