martedì 26 marzo - Aggiornato alle 16:02

Università per stranieri, a Enrico Terrinoni uno dei premi letterari più prestigiosi d’Italia

Il professore vince il «Gregor Von Rezzori» per la nuova traduzione dell’«Antologia di Spoon River»

Enrico Terrinoni

di Dan.Bo.

Uno dei premi letterari più prestigiosi d’Italia va al professor Enrico Terrinoni, docente di Letteratura inglese all’Università per stranieri di Perugia e nei mesi scorsi candidato alla carica di rettore. Terrinoni è stato scelto dalla giuria del Premio Gregor von Rezzori – Città di Firenze come vincitore per la miglior traduzione di un’opera di narrativa straniera, cioè per la nuova edizione Feltrinelli dell’«Antologia di Spoon River» di Edgar Lee Masters. Oltre a insegnare alla Stranieri infatti il professore, triestino di Gorizia con alle spalle un dottorato in Irlanda conseguito nel 2004, è anche traduttore (tra i tanti lavori, quelli fatti sull’«Ulisse» e sul «Finnegans Wake» di James Joyce) per alcune delle più importanti case editrici italiane, come Feltrinelli, Adelphi e Newton Compton; oltre a ciò è autore di numerosi libri e collaboratore di alcuni giornali (come Il Manifesto) e riviste. Per la casa editrice umbra Aguaplano poi Terrinoni, oltre a «Irlanda. Un romanzo incompiuto», ha tradotto «Donne e uomini d’Irlanda. Discorsi sulla rivoluzione», il libro scritto dal presidente della Repubblica irlandese Michael Higgins.

Il premio Nei giorni scorsi la giuria del premio, giunto alla 13esima edizione e assegnato da una giuria internazionale alla migliore opera di narrativa straniera tradotta in Italia, ha scelto la cinquina di finalisti che sono Andrés Barba (Repubblica luminosa, traduzione di Pino Cacucci, La nave di Teseo), Elif Batuman (L’idiota, traduzione di Martina Testa, Einaudi), Annie Ernaux (Una donna, traduzione di Lorenzo Flabbi, L’Orma), Stefan Merrill Block (Oliver Loving, traduzione di Massimo Ortelio, Neri Pozza) e Olga Tokarczuk (I vagabondi, traduzione di Barbara Delfino, Bompiani). Il Festival degli scrittori, di cui il Von Rezzori è il fulcro, si terrà a Firenze dal 3 al 6 giugno e la cerimonia di premiazione, durante la quale sarà annunciato il vincitore per la migliore opera di narrativa straniera, ci sarà il 6 nella Sala D’Arme di Palazzo Vecchio. Alla traduzione di Terrinoni sarà dedicato un evento speciale con una lettura pubblica che sarà tenuta da un importante personaggio della letteratura internazionale, ancora da svelare.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.