Quantcast
venerdì 26 novembre - Aggiornato alle 23:44

Umbria jazz e Covid-19: «Al momento non si esclude a priori nessuna ipotesi»

La Fondazione sta attendendo i provvedimenti del Governo per poi decidere. Al vaglio ci sono ancora la conferma, l’annullamento e il differimento ma anche una diversa formula

©️Fabrizio Troccoli

di D.N.

Prende ancora tempo Umbria jazz per decidere del suo destino, in merito all’edizione estiva di luglio vista ancora l’incertezza, causa Covid-19, anche in merito agli spettacoli dal vivo. Il Consiglio di amministrazione della Fondazione di partecipazione Umbria Jazz con una nota precisa che ad oggi «non è stata assunta alcuna decisione ufficiale in ordine al Festival Umbria Jazz in programma a Perugia dal 10 al 19 luglio prossimi». Lo ha fatto a seguito dell’uscita di una notizia, non ufficiale, sull’annullamento del festival estivo. Anche se l’edizione estiva è ormai compromessa, almeno così come programmata inizialmente, Uj prova quindi a tenere accesa qualche esile speranza.

Ipotesi al vaglio «La Fondazione, com’è stato per i principali eventi europei, attende i provvedimenti e le disposizioni del Governo in materia di eventi e spettacoli dal vivo – prosegue la nota -, sui quali si confronterà preventivamente con la Regione Umbria, Comune di Perugia e Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, soci della Fondazione, ed assumerà, in accordo con essi, una decisione che, allo stato, non esclude a priori alcuna ipotesi: dalla conferma, all’annullamento, al differimento, ad una diversa formula». Tale decisione, una volta presa, verrà così ufficialmente comunicata, come fa sapere in conclusione la Fondazione.

I commenti sono chiusi.