martedì 17 settembre - Aggiornato alle 20:15

Umbria Green Festival tra Terni, Narni e Todi: tra gli ospiti anche Sandro Veronesi

Dal 3 al 6 ottobre l’edizione 2019 della kermesse organizzata dall’associazione De Rerum Natura

L’edizione 2019 di Umbria Green Festival, presentata questa mattina in conferenza stampa, si svilupperà tra Terni, Narni e Todi dal 3 al 6 ottobre. A organizzarla l’associazione culturale De Rerum Natura con la collaborazione del Garden Club Terni, il contributo della Fondazione Carit e il patrocinio, oltre che dei Comuni di Terni, Narni e Todi, del ministero dell’Ambiente.

Le conferme «Si conferma anche in questo caso – ha dichiarato il vicesindaco e assessore al turismo Andrea Giuli – la collaborazione tra i Comuni di Terni e Narni sul fronte della sostenibilità ambientale e turistica già avviata attraverso il Pums, con l’obiettivo di puntare su territori sostanzialmente omogenei attraverso una progettazione armonica e condivisa su politiche di area vasta. E’ evidente che la cultura imprenditoriale e la difesa dell’ambiente non si possono più scindere. In tal senso Umbria Green Festival accoglie e potenzia questa direzione assumendo una portata sempre più ampia fino a coprire nel 2020 l’intera regione dell’Umbria e coniugando, sotto l’egida della bellezza, temi che influenzano le abitudini quotidiane delle persone».

Gli ospiti «Per la riuscita del corposo programma – ha detto il direttore artistico del Festival Daniele Zepparelli – è stata costituita una rete proficua con le associazioni e gli istituti scolastici:  fondamentale l’apporto delle  associazioni Guthemberg, Pro Natura, Filarmonica Umbra con cui è stato anche prodotto uno spettacolo visibile al teatro Secci di Terni». Tra i tanti personaggi che interverranno, è stata evidenziata la presenza del premio Nobel per la pace Riccardo Valentini, insignito nel 2007 insieme all’ex vicepresidente americano Al Gore per il suo impegno nella difesa dell’ambiente, Fabrizio Gifuni, Jacopo Fo, Valerio Rossi Albertini e lo scrittore Sandro Veronesi. Il programma del Festival, che si sviluppa dalla mattina fino alle sera nelle quattro giornate di ottobre e coinvolge più di mille studenti, è ad ingresso libero per tutti gli eventi ad eccezione dello spettacolo in collaborazione con l’associazione Filarmonica Umbra (costo 5 euro).

I commenti sono chiusi.