Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 26 novembre - Aggiornato alle 09:26

‘Ufo 78’, il nuovo libro di Wu Ming con Paolo Vinti tra i protagonisti: presentazione a Perugia

Wu Ming 2, Wu Ming 4 e Giovanni Dozzini parleranno della nuova opera letteraria al PostModernissimo

Ufo 78, presentazione a Perugia

di Danilo Nardoni

Il tramonto degli anni Settanta, la musica e la politica, la repressione e la lotta armata, le controculture e le «sostanze», il femminismo e le lotte per l’aborto, il punk e le avvisaglie del «riflusso», sotto un cielo pieno di stelle. E di astronavi. «Scrivono come scriverebbe Dan Brown in acido» affermano dal The New Yorker. Venerdì 25 novembre il PostMod di Perugia ospiterà la presentazione del nuovo libro firmato da Wu Ming “Ufo 78” (inizio alle 18.30, ingresso libero). Interverranno Wu Ming 2, Wu Ming 4 e Giovanni Dozzini; l’evento è organizzato in collaborazione con Encuentro, Associazione Paolo Vinti, Cinema Metropolis Umbertide e Libreria Mannaggia.

Paolo Vinti “Ufo 78” ha una storia complessa e gli autori dichiarano che la sua scrittura ha lasciato tracce e testimonianze. Il lavoro è stato lungo, ma lo scorso mese di ottobre finalmente l’oggetto volante è atterrato in libreria. Wu Ming è un collettivo di scrittori nato nel 2000 mentre la Wu Ming Foundation è una libera federazione di collettivi, gruppi d’inchiesta, laboratori, progetti artistici, culturali e politici. La nuova opera letteraria ha anche il perugino Paolo Vinti (Paul Beathens) tra i protagonisti. Definito dal collettivo Wu Ming che ne ha reinterpretato il lavoro, dopo la sua scomparsa, “un “santo folle”, un poeta di altissimo livello, un filosofo marxista di strada il cui pensiero presenta tratti parecchio originali”. Paul Beathens: «L’ipotesi è la strutturazione della libertà nello spazio. L’ipotesi è la costruzione e strutturazione di abolizioni di limiti. L’ipotesi è sempre la rivoluzione».

PAOLO VINTI, UN RICORDO

Il libro Aldo Moro è rapito e ucciso. Nel 1978 sulle città piomba lo stato d’emergenza. «La droga» sfonda ogni argine. Tre papi in Vaticano. Le ultime grandi riforme sociali. Mentre accade tutto questo, di notte e di giorno sempre piú italiani vedono dischi volanti. È un fenomeno di massa, la «Grande ondata». Duemila avvistamenti nei cieli del Belpaese, decine di «incontri ravvicinati» con viaggiatori intergalattici. Alieni e velivoli spaziali imperversano nella cultura pop. Milena Cravero, giovane antropologa, studia gli appassionati di Ufo in una Torino cupa e militarizzata. Martin Zanka, scrittore di successo, ha raccontato storie di antichi cosmonauti, ma è stanco del proprio personaggio, ed è stanco di Roma. Suo figlio Vincenzo, ex eroinomane, vive a Thanur, una comune in Lunigiana, alle pendici di un monte misterioso. Il Quarzerone, con le sue tre cime. Luogo di miti e leggende, fenomeni inspiegabili, casi di cronaca mai risolti. L’ultimo, quello di Jacopo e Margherita, due scout svaniti nei boschi e mai ritrovati. Intorno alla loro scomparsa, un vortice di storie e personaggi.

I commenti sono chiusi.