Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 1 ottobre - Aggiornato alle 03:35
La foto postata dall'artista Desiderio al lavoro ad Avigliano Umbro

Tutti pazzi per la street art: in arrivo tre nuovi murales, c’è pure l’omaggio a Picasso

GemellArte al Belvedere 13 giugno di Terni, il tratto di Marco Goran Romano a Città Giardino e quello di Desiderio ad Avigliano

di Martina Franceschi

La tendenza degli ultimi anni è chiara: fare della città un’unica grande tela. Valorizzazione e, in alcuni casi, riqualificazione del territorio passano, infatti, sempre più spesso per le maglie dell’arte, nello specifico della street art. A Terni GemellArte è ormai giunto alla quarta edizione e, in questi anni, gli si sono affiancati altri – pubblici e privati – con il medesimo intento: altri tre murales, infatti, sono in arrivo.

GemellArte Il Festival internazionale di arte contemporanea, grazie al gemellaggio tra Terni e Saint- Ouen-sur-Seine e, quindi, a due residenze artistiche parallele, ha permesso, in questi anni, di dare nuova vita e colore a diverse zone della città; numerosi i murales realizzati: l’ultimo, dell’artista francese Sto, è stato inaugurato a novembre del 2021 ed è diventato la nuova porta di accesso a piazza del Mercato. Quest’anno, in occasione della quarta edizione, è stato, invece, scelto il tema della sostenibilità. L’artista che vincerà la call realizzerà un’opera di street art «sulle pareti dell’area lungo il fiume Nera sottostante il Belvedere 13 giugno, andando quindi ad arricchire un’area del centro cittadino già oggetto di una serie di interventi di riqualificazione del territorio e contribuendo così alla ulteriore valorizzazione del luogo».

Città Giardino, l’Antica macelleria Pucci e Marco Goran Romano Città Giardino è uno dei quartieri più caratteristici e interessanti della città; lo scorso anno, in occasione dei 100 anni dalla sua edificazione, lo stesso consiglio comunale, rimarcandone l’importanza storica e architettonica, si fece promotore di interventi volti a un suo recupero complessivo. Quest’anno, proprio per «omaggiare il quartiere e il suo fascino liberty», l’Antica macelleria Pucci, vera e propria istituzione a Terni, in occasione del trasferimento nella nuova sede di Città Giardino – che sarà punto vendita, ma anche ristorante, bar e laboratorio -, ha sottoposto al Comune di Terni una particolare richiesta: poter realizzare un murale su una delle facciate, priva di finestre, della nuova sede. «Città Giardino è un luogo bellissimo, ideale per la slow life. Avrebbe tutte le carte in regola per rappresentare la rinascita della città e noi lo vorremmo celebrare con un murale di circa 25mq». Contattato l’artista Marco Goran Romano e chiesto a lui un paio di progetti, questi sono stati sottoposti a votazione sui social della macelleria; decretato il vincitore e giunto anche il beneplacito del comune, l’artista è, infine, arrivato a Terni i primi di agosto per la realizzazione del murale. «In stile floreale, ma realizzato con un approccio stencil, il murale è ispirato alle copertine della rivista d’arte Ver Sacrum. Si tratta di un intreccio complesso di linee che si trasformano in elementi naturali come fiori e foglie. Anche il lettering segue gli stilemi tipografici dei primi del Novecento».

Avigliano Umbro e Desiderio Ancora qualche giorno e poi anche il murale di Desiderio ad Avigliano Umbro sarà completato. Infatti, su impulso dell’associazione locale ‘Avigliano variopinto’, il piccolo comune umbro si è arricchito, negli ultimi anni, di numerose opere murali. Gli artisti, prestatisi sempre a titolo gratuito, hanno inizialmente ripercorso con i loro lavori la storia di chi un tempo vivificava il centro storico: cocciari, scarpari, falegnami. Da un paio di anni, però, l’associazione ha deciso di andare oltre: ci si è spostati al di fuori dal centro e si è superato il tema, delegando l’intero progetto all’artista. Desiderio, che è anche regista, ha partecipato alla 54ª Biennale di Venezia nel Padiglione cubano (2011), a due edizioni della Biennale dell’Avana e alla 4ª Biennale “Fin del Mundo” a Valparaiso, in Cile; accolto l’invito dell’associazione e presentato un progetto che ha conquistato la stessa amministrazione comunale, sta realizzando, al momento, un murale su una delle pareti esterne della biblioteca comunale di Avigliano. Giulia De Santis, referente dell’associazione ‘Avigliano variopinto’, raggiunta telefonicamente da Umbria 24 ci ha tenuto a sottolineare che «il luogo scelto è altamente significativo; è una sorta di ultimo baluardo. È un luogo ricco di risorse, in alcuni casi persino di ‘armi’; ‘armi’ contro le barbarie, l’inciviltà, l’oscurantismo. I libri sono una fondamentale arma di difesa». È, quindi, da una forte sintonia con questo luogo che è nato il progetto di Desiderio; l’artista ‘cita’ nel murale Guernica di Pablo Picasso, manifesto universale contro la guerra e allo stesso tempo grido d’aiuto, e gli affianca la figura di un bambino, gli occhi coperti da un elmetto e i girasoli alle sue spalle: da un lato un buon auspicio, dall’altro la volontà di aprire una breccia.

I commenti sono chiusi.