Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 6 ottobre - Aggiornato alle 19:47

Tra Norcia e Scheggino, anche con i suoni del Mediterraneo, prosegue la Sagra Musicale Umbra 2022

I prossimi appuntamenti del festival con il concerto ‘Kalinifta’ del Progetto Cratere e quello del Trio Metamorphosi. Il cartellone prosegue anche nel fine settimana a San Gemini, Montefalco e Perugia

Orchestra da Camera di Perugia (Ph. Marco Giugliarelli)

La Sagra Musicale Umbra 2022 sottolinea già dalle sue prime battute la propria dimensione regionale: dopo il debutto a Perugia – e il forzato trasferimento al teatro Morlacchi nel capoluogo dell’atteso viaggio mozartiano della Scarzuola – i prossimi concerti della rassegna promossa dalla Fondazione Perugia Musica Classica ONLUS faranno tappa anche a Norcia, mercoledì 7, e Scheggino, giovedì 8 settembre. Il cartellone poi prosegue anche nel weekend a San Gemini, Montefalco e Perugia.

Mediterraneo Madri è il titolo-tema della Sagra Musicale Umbra di quest’anno, e “Madre” è anche il bacino del Mediterraneo, culla di popoli e immenso patrimonio vivente di tradizioni e voci, al centro dell’edizione 2022 del Progetto Cratere, promosso dalla Fondazione Perugia Musica Classica ONLUS, che si concluderà con il concerto ‘KALINIFTA – i suoni del Mediterraneo’, mercoledì 7 settembre alle 18 in piazza San Benedetto a Norcia (con l’Orchestra da Camera di Perugia, Gabriele Mirabassi, clarinetto, Kyriacoula Constantinou, voce, ed Enrico Bindocci, direzione musicale).

Metamorphosi Giovedì 8 settembre alle 21 concerto del Trio Metamorphosi (Mauro Lo Guercio, violino, Francesco Pepicelli, violoncello, Angelo Pepicelli, pianoforte) a Scheggino, all’Accademia del Tartufo Urbani. In programma musiche di Haydn, Beethoven e Schumann. E sempre giovedì – alle 17, nell’Aula Magna dell’Università per Stranieri a Perugia – conferenza Cristina Mecucci, docente di Ematologia all’Università degli Studi di Perugia, che parlerà di epigenetica, madri ed eredità.

Fine settimana Dimore storiche, musica, e solidarietà nel secondo fine settimana della Sagra Musicale Umbra. Venerdì 9 settembre, alle 21, Ema Nikolovska, talentuosa mezzosoprano macedone-canadese, insieme al pianista indoamericano Kunal Lahiry, tra i BBC New Generation Artists selezionati per il periodo 2021-2023, si esibiranno all’Abbazia di San Nicolò San Gemini con un programma che vede in scaletta di Schubert, Wallen, Debussy, Schumann e Sol. Stesso giorno per il duplice appuntamento dedicato alla solidarietà, con il Quintetto di Fiati dell’Orchestra da Camera di Perugia in concerto per gli ospiti delle Opere Pie Donini (alle 10.30) e per i detenuti del Complesso Penitenziario di Capanne (alle 15), e per il terzo appuntamento di Coralmente – rassegna dedicata ai più importanti gruppi corali umbri nella chiesa di Sant’Ercolano a Perugia – alle 18 con il Coro S. Spirito Volumnia, diretto da In Sang Hwang, con Francesco Ragni e Jacopo Zembi, organo, Klara Lužnik, soprano, Rosalba Petranizzi, contralto, Giuseppino Orselli, tenore, e Giulio Boschetti, basso, in concerto alle 18. Coralmente proseguirà poi sabato 10 settembre, alle 21, con Mater fons amoris, concerto del coro Accademia degli Unisoni, diretto da Leonardo Lollini, con Francesco Ragni, organo, e Angiolo Lisetto, basso.

Musica con vista Coniugando location d’eccezione, giovani talenti e grandissimi autori, anche nei due concerti nell’ambito dell’omonimo festival promosso dal Comitato AMUR con Le Dimore del Quartetto e l’Associazione Dimore Storiche Italiane, e realizzato grazie al sostegno di Aon e Poste Italiane, patrocinato da ENIT-Agenzia Nazionale del Turismo, Fondazione Italia Patria della Bellezza, Fondazione Symbola e Associazione Civita, con la media partnership del Giornale della Musica. La Sagra Musicale Umbra ospiterà nel proprio cartellone Musica con vista per due appuntamenti d’eccezione: sabato 10 settembre alle 18 alla Villa Valvitiano di Perugia, con il Quartetto Ruisi, e domenica 11 settembre, alle 12 al Museo di San Francesco di Montefalco, con il Venethos Ensemble insieme a Cristina Vidoni al violoncello.

For Kids Infine, per i più piccoli – in continuità con l’impegno costante che vede annualmente la Fondazione Perugia Musica Classica ONLUS attiva nell’educazione all’ascolto – ecco SMU FOR KIDS: primo appuntamento domenica 11 settembre, alle 16 all’Orto botanico del Complesso Monumentale di S. Pietro, a Perugia, con lo spettacolo liberamente ispirata alla fiaba dei fratelli Grimm I Musicanti di Brema (con Giorgio Donati, attore e regista, Simone Frondini, oboe, Gianni Maestrucci, Laura Mancini e Leonardo Ramadori, percussioni). Programma completo: www.perugiamusicaclassica.com. 

I commenti sono chiusi.