mercoledì 8 luglio - Aggiornato alle 18:27

‘Torgiano young’: notizie, eventi e opportunità per i giovani del territorio

E’ online, su Facebook e Instagram, un nuovo canale virtuale dinamico e attivo per tutte le loro esigenze e rientra nel progetto Informagiovani itinerante

Torgiano Young

di D.N.

E’ attivo il nuovo servizio ‘Torgiano Young’, rivolto ai giovani, realizzato nell’ambito della Zona Sociale 2, insieme ai Comuni di Perugia e Corciano. Si tratta di un luogo virtuale (su Facebook e Instagram), in fase di implementazione, cui i giovani possono rivolgersi per ogni esigenza: un canale informativo, ma anche di dialogo e scambio, in cui trovare risposte sul mondo del lavoro, su stage, formazione, carta giovani, servizio consultorio e tanto altro. Ci sono anche esperti in diversi ambiti che i ragazzi e le ragazze possono contattare in via privata. L’iniziativa è finanziata con i Fondi nazionali e regionali per le politiche giovanili e rientra nel progetto Informagiovani itinerante.

Servizio per i giovani «E’ un nuovo servizio, dedicato esclusivamente ai giovani. Abbiamo scelto la formula dei social (facebook e instagram) perché – spiega l’assessore alle Politiche Giovanili, Elena Falaschi – è il loro linguaggio, perché consente di raggiunge subito centinaia di destinatari, senza che questi debbano spostarsi. E’ dinamico e immediato e ci auguriamo che possa essere un valido supporto e un punto di riferimento per tanti giovani. E’ un luogo virtuale in cui trovare risposte, ma anche fare domande». Per l’assessore è fondamentale che «i giovani abbiano dei punti di riferimento anche istituzionali cui potersi rivolgere. Il periodo di lockdown è stato pesante anche per loro e Torgiano Young può essere il luogo dove affrontare certe tematiche. Il canale social non sarà la panacea di tutto, ma sicuramente un prezioso alleato. Con i giovani vogliamo poter dialogare di più e meglio e questo servizio va anche in questa direzione. Questo primo contatto sarà anche l’occasione per creare contesti di mediazione sociale giovanile, anche nell’ottica di dar vita a percorsi di promozione della salute e del benessere, oltre che di empowerment».

I commenti sono chiusi.