Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 1 dicembre - Aggiornato alle 20:56

The Economy of Francesco si farà ma tutto online: «Pandemia ci impone una rigenerazione»

Presentato l’evento in programma dal 19 al 21 novembre con ‘regia’ ad Assisi e duemila giovani collegati da tutto il mondo. Confermata presenza del Papa

The Economy of Francesco, evento internazionale che ha come protagonisti giovani economisti e imprenditori di tutto il mondo, si terrà dal 19 al 21 novembre ma tutto sarà online in diretta streaming sul portale francescoeconomy.org. Confermata, in chiusura della tre giorni, la partecipazione “virtuale” di Papa Francesco.

Nuova economia L’iniziativa si è sviluppata a seguito dell’invito che il Santo Padre ha inviato il primo maggio 2019, in occasione della festa di San Giuseppe Lavoratore, a economisti, studenti, imprenditori ed imprenditrici under 35. Papa Francesco, infatti, intende avviare, con i giovani e un gruppo qualificato di esperti, un processo di cambiamento globale affinché l’economia di oggi e di domani sia più giusta, fraterna inclusiva e sostenibile, senza lasciare nessuno indietro. L’appuntamento era previsto dal 26 al 28 marzo 2020 in presenza ad Assisi, ma a seguito dell’emergenza Covid è stato posticipato dal 19 al 21 novembre in diretta streaming. Il successivo incontro, in presenza, si terrà sempre nella città di San Francesco ed è previsto in autunno 2021, quando le condizioni sanitarie permetteranno di assicurare la partecipazione di tutti.

Regia ad Assisi L’organizzazione dell’evento The Economy of Francesco, in versione online, consentirà a tutti i giovani iscritti (2000 da 120 Paesi) di partecipare all’incontro nelle medesime condizioni, di condividere l’esperienza vissuta, il lavoro, le proposte, e le riflessioni maturate in questi mesi. Il programma dell’evento digitale sarà innovativo, partecipativo, globale. Assisi ospiterà la “regia” dell’evento e i collegamenti in diretta dai luoghi storici francescani: Basilica di San Francesco d’Assisi, Chiesa di San Damiano, Santuario di Rivotorto, Basilica Santa Chiara, Santuario della Spogliazione, Palazzo Monte Frumentario. Spazio a conferenze con i giovani economisti e imprenditori in dialogo con figure di fama internazionale per discutere i temi, le proposte, le prospettive di The Economy of Francesco. Ci saranno anche momenti di meditazione e riflessione.

Villaggi virtuali I 12 villaggi tematici, trasformati in sessioni di lavoro online che i giovani hanno portato avanti in questi mesi sono: lavoro e cura; management e dono; finanza e umanità; agricoltura e giustizia; energia e povertà; profitto e vocazione; policies for happiness; CO2 della disuguaglianza; business e pace; Economia è donna; imprese in transizione; vita e stili di vita. Previste conferenze con relatori di fama internazionale, tra cui il premio Nobel Muhammad Yunus e ancora, tra gli altri, economisti ed esperti quali Kate Raworth, Jeffrey Sachs, Vandana Shiva, Stefano Zamagni, Mauro Magatti, Juan Camilo Cardenas, Jennifer Nedelsky, Sr. Cécile Renouard oltre a numerosi imprenditori di consolidata esperienza e capacità. Tutti i relatori saranno disponibili ad ascoltare i giovani anche con colloqui personali oltre che in sessioni interattive di gruppi circoscritti di partecipanti.

Economy ed enciclica Suor Alessandra Smerilli, del comitato scientifico ha affermato che «i giovani da invitati stanno diventando protagonisti, dimostrano senso di responsabilità, idee innovative, capacità di dialogo che attraversa i 5 continenti: sono un ‘presente’ (e non solo futuro) che va ascoltato. Grazie a Papa Francesco hanno avuto e stanno avendo spazi di ascolto, grazie a san Francesco trovano ispirazioni per cambiare l’economia attuale e dare un’anima all’economia del futuro». «L’economia di Francesco è diventato il più vasto movimento di giovani economisti e imprenditori del mondo – ha aggiunto Luigino Bruni, responsabile scientifico -. È anche la costruzione di un capitale spirituale globale di cui l’economia ha estremo bisogno. La pubblicazione dell’enciclica Fratelli tutti ci ha offerto ulteriori spunti di cui non possiamo non tenere conto nei lavori dell’evento. C’è una continuità fra l’evento voluto dal Santo Padre che nel maggio 2019 ha scritto ai giovani economisti e imprenditori del mondo convocandoli ad Assisi, luogo simbolico e cuore del movimento, e l’enciclica sulla fraternità».

Serve rigenerazione «La pandemia – ha dichiarato padre Enzo Fortunato, responsabile comunicazione dell’evento – sta mettendo a nudo il sistema economico attuale: scegliere il lockdown e salvare vite umane o proseguire come prima mettendo a rischio la vita delle persone? Quello che è certo è che siamo di fronte a un sistema chiamato a rigenerarsi attraverso quel cammino che San Francesco con i suoi figli e il Papa hanno indicato alla società di ieri e a quella di oggi. Siamo chiamati a ripensare alle prospettive che sogniamo». «Abbiamo tante attese nei confronti di questi giovani – ha sottolineato Francesca di Maolo del comitato organizzatore – che, anche se non potranno essere fisicamente nella nostra città, da mesi sono al lavoro per un cambio di rotta dell’economia». Florencia Locascio, dello staff di The Economy of Francesco ha concluso dicendo che «la partecipazione online, con i suoi limiti, ci ha aperto grandi opportunità: grazie ai webinar si è sempre più protagonisti da ogni parte del mondo».

 

I commenti sono chiusi.