giovedì 20 giugno - Aggiornato alle 15:16

Terni, Visioninmusica fa il pieno di pubblico al concerto di Natale: non è neppure l’inizio

Omaggio alla cultura iberica, il violino di Milenkovich incanta. Apertura ufficiale della stagione 2018 a gennaio con Petra Magoni

Una Chiesa gremitissima, quella di San Francesco, e unanimi consensi per un programma sfavillante e vivace hanno accolto sabato scorso il tradizionale Concerto di Natale che l’associazione Visioninmusica ha organizzato, quale anticipazione della stagione 2018, grazie al prezioso sostegno della Fondazione Carit e del Gruppo Intesa Sanpaolo. Protagonisti di questa edizione l’Ukrainian Radio Symphony Orchestra diretta da Vladimir Sheiko e lo straordinario violinista Stefan Milenkovich che, attraverso un’esibizione virtuosa ed emozionante con il suo Guadagnini del 1783, si conferma uno dei più grandi talenti internazionali contemporanei.

Viva España Oltre 900 persone hanno assistito ad un concerto che ha omaggiato il repertorio iberico con qualche sfumatura russa: il Capriccio spagnolo op. 34 di Rimskij-Korsakov, eseguito per la prima volta a San Pietroburgo nel 1887; La Zingaresca e la Carmen Fantasy, pezzi emblematici del grande virtuosismo violinistico di Pablo de Sarasate; tre danze spagnole del compositore catalano Enrique Granados, originariamente composte per pianoforte; il Capriccio brillante sulla jota aragonese di Michail Glinka, nota anche come Prima ouverture spagnola, dove l’apprezzamento per la vitalità e il colore del suo folklore emergono in maniera evidente, e Notte d’estate a Madrid, conosciuta anche come Seconda ouverture spagnola, che ha presentato piacevoli melodie ispaniche.

Visioninmusica Il concerto di Natale non è neppure l’inizio, Visioninmusica, grazie alla sapienza del direttore artistico Silvia Alunni, è destinata ancora una volta a sbalordire quel pubblico di nicchia, dall’orecchio fine, fino alla prossima primavera. La nuova edizione apre ufficialmente venerdì 12 gennaio con un talento indiscusso, stiamo parlando di Petra Magoni; sua la voce di una delle più insolite e strabilianti formazioni musicali in circolazione, ‘Musica nuda’. Il gruppo si esibirà sul palco della solita location della kermesse: l’appuntamento è infatti all’auditorium Gazzoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.