domenica 17 febbraio - Aggiornato alle 18:57

Terni, via al festival Terre di San Valentino: dalla maratona al Pampepato Day

Tanti eventi in programma dal 13 al 17 febbraio in centro: visite guidate, show cooking in piazza ma anche folklore

di Mas. Col.

Storia, cultura, tradizioni, natura, paesaggio e produzioni tipiche: sono tutti gli elementi uniti e miscelati nella prima edizione del festival Terre di San Valentino, che sarà inaugurato il 13 febbraio alle 11 in Piazza Tacito a Terni e andrà avanti fino al 17. Promosso dalla locale Camera di Commercio in collaborazione con le associazioni di categoria e realizzato da Eventipuntocom, il primo festival Terre di San Valentino mette dunque insieme diversi elementi partendo proprio dal gusto.

Il gusto Tra le vie del centro storico sarà possibile compiere un viaggio nel gusto, nei sapori e nell’artigianato del territorio attraverso otto tappe dedicate alle eccellenze locali. I visitatori potranno dunque trovare la famosa pasticceria ternana, la gastronomia umbra, il vino, il pane, l’olio e il re della cucina umbra, sua maestà il tartufo. Tutti i giorni, i visitatori potranno partecipare a degustazioni e presentazioni di prodotti locali. La location di piazza della Repubblica ospiterà uno degli eventi più golosi della manifestazione, un percorso tra pasticcerie selezionate con show cooking dedicati al Cake Design, alle preparazioni più moderne così come a quelle più tradizionali. Il 17 febbraio sarà il #Pampepatoditerniday, una giornata per rendere omaggio al tipico dolce ternano.

Il folklore L’evento vuole celebrare anche il folklore, con eventi dedicati alla storia e ai costumi locali di cui saranno protagonisti figuranti provenienti dalle più importanti feste e rievocazioni storiche del territorio. Saranno tre gli spettacoli itineranti animati dai gruppi storici locali: il 14 febbraio, dalle 16 alle 19, sfileranno per le vie del centro di Terni i Musici e gli Sbandieratori di Giove; il 16 febbraio sarà la volta dei Tamburini di Collescipoli; il 17 febbraio gran finale con il Corteo Storico dei gruppi di Narni, Calvi, Amelia e Acquasparta, aprirà il corteo il Centro Culturale Valentiniano.

Turismo Dal 14 al 17 febbraio partenze tutti i giorni da Piazza Ridolfi con bus turistici gratuiti, messi a disposizione dalla Fondazione Carit, alla scoperta delle meraviglie del territorio: Cascata delle Marmore, Mummie di Ferentillo, Museo Eroli, Narni Sotterranea, Piediluco, Arrone. La Camera di Commercio di Terni e l’Amatori Podistica Terni organizzano anche visite con guida turistica specializzata per le vie del centro della città con due distinti itinerari: la ‘Terni Romana’ e il tour delle ‘Sette Chiese’ (San Francesco, Sant’Alò, la Cattedrale, San Salvatore, San Pietro, San Lorenzo e San Cristoforo) in programma dal 14 al 17 con partenza alle ore 11 e alle ore 15. Gli itinerari alla scoperta del territorio sono realizzati in collaborazione con studenti dell’Istituto Casagrande-Cesi Terni e l’Istituto Omnicomprensivo Amelia che come ‘ciceroni del territorio’ guideranno i turisti alla scoperta delle Terre di San Valentino.

La Maratona di San Valentino Protagonista del festival è la celebre maratona, organizzata dall’Associazione Amatori Podistica Terni. La maratona giunge quest’anno alla sua nona edizione e richiama ogni anno più di 2.500 corridori da tutto il mondo. Per la cerimonia di apertura di questa grande manifestazione podistica, i maratoneti parteciperanno alla Fiaccolata dell’Amore, che sabato 16 febbraio alle 21 attraverserà la città di San Valentino. Il giorno successivo, la Maratona percorrerà la suggestiva Valnerina con un doppio passaggio alla Cascata delle Marmore.

L’arte Spazio all’arte e alla cultura, grazie alla collaborazione con Madè Eventi, che dal 9 al 24 febbraio organizza San Valentino Arte 2019, concorso internazionale d’arte contemporanea con opere di artisti provenienti da tutto il mondo esposte a Palazzo Primavera e iniziative realizzate in collaborazione con il Liceo Artistico Orneore Metelli di Terni, e con il Liceo Classico G. C. Tacito. Sabato 16 febbraio alle 18 in Piazza Tacito, Stefano de Majo racconterà la sua Fiaba Swing del Gran Ballo di San Valentino, accompagnato da pianoforte, tromba e voce di Fabrizio Longaroni. Parteciperanno i Ballerini Swing Cats e Sunny Side of the Swing.

Cioccolentino La manifestazione che celebra la festa degli innamorati nel segno del cioccolato quest’anno giunge alla sua sedicesima edizione. Se il tema della scorsa edizione di Cioccolentino era il primo amore, bruciante e repentino, l’edizione 2019 è dedicata all’amore di ‘lunga percorrenza’ che, come in una maratona, richiede dedizione e costanza, impegno e capacità di guardare lontano. Il tema quest’anno è quindi ‘il traguardo dell’amore’, quello che si taglia insieme, mano nella mano, saltando tutti gli ostacoli della vita. Il cioccolato è un’arte: lo dimostreranno le performance di Mario Napoletti, Gladys de la Raba e dei ragazzi del Liceo d’Arte Orneore Metelli. Il 14 febbraio alla Galleria del Corso si potrà assistere a ‘Cioccolato su tela’, un dipinto realizzato su una tela gigante di cioccolato fondente, ‘L’abbraccio’, un’opera realizzata attraverso il movimento del corpo, ‘Pittura En Plein Air’, una vera e propria galleria d’arte con dipinti realizzati su tele di cioccolato, e ‘Dinamica’, una performance travolgente, due corpi che si fondono come tavolozze viventi.

@tulhaidetto

I commenti sono chiusi.