venerdì 15 novembre - Aggiornato alle 11:53

Terni, UmbriaLibri si mette on the road. Il viaggio e la strada i temi della rassegna

Alla Bct dal 24 al 26 ottobre. Nel programma della 25° edizione poesie e laboratori per bambini

di Lorenzo Pulcioni

La strada, il viaggio e l’esplorazione. Ecco il filo rosso che lega la 25° edizione di UmbriaLibri. Torna la rassegna editoriale organizzata dalla Regione Umbria, a Terni dal 24 al 26 ottobre alla Biblioteca comunale in piazza della Repubblica. «La strada come esplorazione di nuove culture e scoperta di sè e dell’altro» spiega il vicesindaco di Terni e assessore alla cultura, Andrea Giuli. Ma la strada è anche paradigma e metafora del nostro tempo: spostarsi, camminare, muoversi, cambiare, conoscere. La strada è anche libertà e senso di rivolta verso una società che riconosce l’individuo unicamente come lavoratore e consumatore.

Il programma Anteprima il 19 ottobre con un’incursione nella meraviglia della cartografia e topografia italiana del XVI secolo. A seguire la maratona di lettura con l’associazione Zavka e testi di esplorazione, montagna, avventura. Nel programma della tre giorni non mancano i laboratori per i bambini insieme agli autori. Patrizia Rinaldi e Marco Paci de ‘Il regno dei disertori’ incontreranno i ragazzi della scuola secondaria di primo grado, Gloria Francella autrice di ‘Pino ha perso le parole’ farà un lavoratorio con i bambini della scuola primaria. Giulia Argnani, autrice della graphic novel su Janis Joplin, e per i più piccoli il laboratorio con Gloria Francella e Giulio Fabroni autori dei libri ‘Merlo e la merenda’ e ‘Merlo e i colori’.

Gli anniversari Sulla strada anche con i cammini francescani insieme ad Angela Seracchioli. Saranno inoltre presentati i nuovi romanzi di Andrea Vitali, Giuseppe Lupo, Ben Pastor, Maurizio Crosetti, Maria Cristina Garofalo, Riccardo Cecchelin e tanti altri. Spazio anche per gli scrittori locali. E per mostri sacri della letteratura internazionale e italiana: un audiolibro di Philip Roth e un pomeriggio dedicato al più enigmatico e geniale dei giallisti noir italiani, Giorgio Scerbanenco, a 50 anni dalla morte. Un altro cinquantesimo da celebrare sarà quello per il mezzo secolo di vita dell’editrice Sellerio, con due libri di Giampaolo Simi e Francesco Recami. Infine, tanti appuntamenti dedicati alla poesia con i migliori giovani talenti italiani.

Scarica il programma completo

I commenti sono chiusi.