venerdì 24 maggio - Aggiornato alle 23:06

Terni, dopo quattro anni di stop torna il concorso Casagrande: ecco i talenti del pianoforte

Tutto pronto per la 31esima edizione: preselezioni a novembre, prove finali dal 19 al 25 maggio 2019

Tutto pronto per la 31esima edizione del concorso internazionale Alessandro Casagrande, riservato ai talenti del pianoforte. L’evento dunque torna in città dopo quattro anni di stop. A presentare la nuova edizione il sindaco Leonardo Latini, la presidente della Fondazione dedicata al compositore ternano, Elena Benucci, il direttore artistico Carlo Guaitoli, il vicepresidente della Regione Umbria Fabio Paparelli e il presidente della Fondazione Carit Luigi Carlini.

I talenti Il Casagrande, nel corso degli anni, ha lanciato grandi talenti e ha fatto conoscere Terni nei circuiti musicali internazionali. Fa parte della Féderation mondiale des concours internationaux de musique e della Alink-Argerich Foundation. Un concorso che ha visto grandi pianisti come Ivo Pogorelich, Alexander Lonquich, Roberto Prosseda, Giuseppe Andaloro, Herbert Schuch, Boris Petrushansky e che torna dopo 4 anni di pausa.

Il programma Il Premio intitolato al compositore e direttore d’orchestra ternano ripartirà nel 2019, con un nuovo format e un montepremi da 35mila euro, al primo classificato andranno 20mila euro, al secondo 7mila, al terzo 4mila, a cui si aggiungeranno diversi Premi speciali. Confermandosi quale formidabile trampolino di lancio per i nuovi talenti del pianoforte, la competizione garantisce inoltre ai vincitori un tour di concerti. Le preselezioni si terranno a novembre 2018, le prove finali dal 19 al 25 maggio 2019.

I commenti sono chiusi.