venerdì 21 giugno - Aggiornato alle 02:12

Terni, festa in Largo Villa Glori per ‘Abbraccio eterno’ di Mark Kostabi

Scultura in bronzo da 250 mila euro realizzata grazie alle imprese associate a Confindustria, martedì l’inaugurazione

«La mia scultura – dichiara l’artista Mark Kostabi – è una celebrazione dell’amore eterno che rappresenta anche la città stessa. Parte della mia missione come Ambasciatore per San Valentino – nominato quest’anno dal Centro culturale Valentiniano – è di rendere Terni riconosciuta a livello mondiale come il principale simbolo dell’amore allo stesso modo delle città simbolo di Verona, Venezia e Parigi». Sua l’opera ‘Abbraccio eterno’ che rarà installata in centro come monumento simbolo.

‘Abbraccio eterno’ Verrà inaugurata martedì 11 giugno ore 17.45 a Largo Villa Glori la scultura di Mark Kostabi. Si tratta di una fusione in bronzo (167x110x90) di 250 chilogrammi del valore di circa 250mila euro che rappresenta un  abbraccio tra due innamorati. «E’ l’amore universale – afferma il vicesindaco Andrea Giuli – che fa da filo conduttore al nostro progetto di promozione turistica e culturale per la città di San Valentino ed ha ispirato anche cartellone delle iniziative Valentine Fest, il festival pop dedicato al sentimento, organizzate dall’assessorato alla cultura durante in mese di febbraio». L’opera, donata dall’artista, è stata realizzata grazie al contributo delle aziende di Terni associate a Confindustria Umbria, in particolare di Acciai Speciali Terni, Fucine Umbre, Gruppo Bernardini, Konig Metall GT, Urbani Tartufi ed Edilcostruzioni Proietti.

Confindustria «Siamo molto orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione di quest’opera – sottolinea Antonio Alunni, presidente di Confindustria Umbria – c’è un mondo imprenditoriale desideroso di promuovere l’arte in tutte le sue forme e di partecipare alla ripresa del Paese che ha nell’offerta culturale uno straordinario punto di forza». «Da parte delle nostre aziende, che operano e vivono sul territorio – aggiunge Giammarco Urbani, presidente della Sezione territoriale di Terni di Confindustria Umbria – c’è un’attenzione crescente alle necessità della comunità ternana, soprattutto in ambito culturale e artistico. In particolare quest’opera contribuisce a rafforzare l’identità radicata nella storia di san Valentino e di ciò che esso rappresenta».

Comune di Terni «L’inaugurazione – evidenzia l’assessore con delega alla cultura Andrea Giuli – è stata pensata come una vera festa per celebrare l’arte nelle sue diverse forme e per questo invitiamo tutti a partecipare». Oltre a Mark Kostabi ed il fratello Paul, arrivati per l’occasione direttamente da New York, saranno presenti anche i musicisti con cui si esibiranno in una inedita e speciale jam session: Tony Esposito, Massimo Di Matteo con la Macapea Acustic Band e la violoncellista Gemma Pedrini. Parteciperà all’evento anche il coro Mazzinincanto (classi terze) della scuola primaria Mazzini, diretto da Maria Cristina Luchetti, alcuni musicisti dell’istituto superiore di studi musicali Briccialdi di Terni. Un’occasione di festa per celebrare insieme l’arte nelle sue diverse forme e la solidarietà.

I commenti sono chiusi.