Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 26 settembre - Aggiornato alle 06:40

Teatro, arte ambientale e ‘cultura e informazione a domicilio’: cosa offre Terni

Corsi per ragazzi al Caos, incontri al Parco Le Grazie e il Cesvol consegna libri e quotidiani alle persone in difficoltà

 

CAOS-Centro arti opificio Siri di Terni

Sono ripresi al Caos i corsi gratuiti del Ministero dell’Immaginazione Pubblica, destinati ai ragazzi tra i 14 ed i 35 anni e finanziati dalla Regione Umbria con i Fondi POR FSE 2014-2020 nell’ambito del programma Agenda Urbana del Comune di Terni. Nel frattempo al via anche ‘Communitas, un orto, un sentiero, un giardino’, progetto promosso da Aìassociazione Demetra e dall’Uepe-Ufficio di esecuzione penale esterna di Terni, finanziato dal dipartimento di Giustizia minorile e di comunità che si sposta al parco ‘Le Grazie di sotto’. Ma non è tutto; settembre è infatti anche il mese in cu il Cesvol, attraverso la Banca del tempo, ha avviato la consegna di libri e quotidiani a domicilio per le persone in condizione di fragilità economica e sociale.

Caos Il 9 settembre il Centro Arti Opificio Siri in collaborazione con CGS Tacito Terni avvierà il laboratorio di Teatro sociale per ragazzi tenuto da Marco Marongiu: giochi-esercizi, tecniche di teatro immagine e teatro forum per mettere in scena se stessi ed imparare a conoscere le dinamiche del Teatro. A partire dal 26 Settembre sarà invece possibile immergersi nell’ascolto musicale con il maestro Saverio Federici, insegnante di batteria e teoria musicale presso le scuole ‘Sintonie’  e ‘Musicalia’ a Terni e al ‘Music Village Institute’ a Roma. Il laboratorio Guida all’Ascolto Musicale è pensato per chi intendesse avvicinarsi al mondo della produzione musicale, ma anche per tutti coloro che sono impegnati nell’organizzazione e nella comunicazione di eventi e produzioni musicali. «Dal 4 ottobre – avvertono dal Caos – avremo l’onore di ospitare Gabriella Compagnone per un corso esclusivo sulla sand art, l’affascinante tecnica che consente di disegnare ed animare usando soltanto granelli di sabbia e luce. Tutti i corsi si svolgeranno presso le aule del CAOS – Centro Arti Opificio Siri, in viale Luigi Campofregoso 98, a Terni. Perinformazioni: [email protected].

Demetra  Fino alla metà di ottobre, il parco Le Grazie ospiterà tre incontri per scoprire l’arte ambientale accompagnati da giovani artisti italiani. Il progetto è iniziato con Guido Mitidirei, in atre Gu Mi, artista ed architetto toscano affascinato dall’esplorazione delle dicotomie Presente/ Eternità ed Umano/Tecnica. «Mercoledì 9 accompagnati da Giulia Pellegrini, artista visiva che si muove tra fotografia, scultura, video ed istallazioni, esploreremo la tecnica della cianotipia. Giovedì 10 sarà la volta di Francesco Re Li Calzi, il più giovane dei tre, che al momento dedica la propria ricerca all’accumulo dei materiali ed al loro recupero.Gli incontri, aperti a tutti, hanno inizio alle ore 10:30 e si svolgono all’aperto». Communitas per il Parco delle Grazie di sotto prevede anche la realizzazione di postazioni per il book crossing in collaborazione con il Centro Diurno Marco Polo, fortemente intenzionato ad animare il parco anche con appuntamenti periodici del gruppo di lettura e la realizzazione di una Action Bound, un gioco educativo per l’esplorazione urbana facilitato da una mobile app. In autunno sarà inoltre fruibile “Voci Recluse” un’installazione audio diffusa, contenente testimonianze di detenuti della Casa Circondariale di Terni e della Casa di Reclusione di Orvieto. Communitas è un progetto che sta attuando percorsi di giustizia riparativa attraverso la partecipazione attiva alla riqualificazione di luoghi a disposizione della comunità e nei mesi scorsi, ha condotto lavori di manutenzione e cura del verde anche nei comuni di Stroncone e Baschi valorizzando un sentiero e permettendo il riutilizzo di ampi spazi verdi. Del network di COMMUNITAS fanno parte l’UEPE – Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Terni, gli Istituti Penitenziari di Terni e Orvieto, la Scuola Falcone-Borsellino, la Scuola Edile (T.E.S.eF.), la Cooperativa Sociale Helios, l’Azienda Agricola “Fiori di Mandorlo”, l’Associazione Ora d’Aria, l’Associazione Pro Natura di Terni, la sezione CAI di Terni, l’ANCeSCAO e Spazio Verde.

Cesvol Il periodo del lockdown è stato particolarmente difficile soprattutto per le persone in condizione di fragilità economica e sociale. A supporto di tale fascia di popolazione si è attivata la rete del volontariato che ha assicurato, tra le altre attività, la consegna a domicilio di generi alimentari e farmaci a persone sole, anziani e persone con disabilità. «Oggi – spiegano dal Cesvol – superata la fase emergenziale, a questi servizi che vengono ancora garantiti da alcune associazioni della città, si affiancano nuove attività di supporto alla popolazione. Nell’ambito del progetto “Banca del tempo” infatti, iniziativa promossa dalla Direzione Welfare del Comune di Terni, realizzata all’interno del programma Agenda Urbana/POR FSE 2014-2020 e realizzata dal Cesvol Umbria, sede di Terni, sarà attivato il servizio della consegna a domicilio di libri e quotidiani. L’azione viene svolta per quanto riguarda il prestito dei libri, in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Terni, mentre, per quanto concerne i quotidiani locali, attraverso l’acquisto di copie settimanali da parte del Cesvol. Sia per i libri che per i quotidiani è prevista la consegna a domicilio, nel rispetto dei protocolli sanitari e in massima sicurezza, da parte dei volontari del servizio Banca del Tempo. L’obiettivo è garantire un ulteriore servizio di conforto alle tante persone sole della città, che potranno così non sentirsi soli e magari trovare rifugio in una buona lettura».

 

 

I commenti sono chiusi.