Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 16 agosto - Aggiornato alle 06:52

Simposio internazionale del legno d’ulivo: Assisi diventa un laboratorio d’arte

Fino al 31 luglio il centro storico ospita cinque maestri che realizzeranno un’opera ispirata al Cantico delle Creature

Iniziata la prima edizione del Simposio internazionale del legno d’Ulivo di Assisi per cinque giorni – dal 27 al 31 luglio – il centro storico della città di Assisi si trasforma in un laboratorio a cielo aperto dove cinque artisti internazionali, maestri della scultura del legno contemporanea, si dedicheranno alla realizzazione di altrettante sculture ispirate al tema del Cantico delle Creature.

Evento diffuso Una manifestazione diffusa a ciclo continuo e un trekking urbano guideranno i visitatori nelle quattro location che saranno coinvolte. In piazza san Rufino, piazza santa Chiara, Via san Francesco (Palazzo Frumentario) e Piazza san Francesco sarà possibile vedere come verranno realizzate le opere d’arte dei cinque maestri scultori selezionali per questa edizione: Raul Barattin, Giulio Valerio Cerbella, Lara Steffe, Paolo Vivian e Toni Venzo.

Simposio d’arte La formula del Simposio d’Arte è un’occasione unica sia per artisti che per gli appassionati d’arte e curiosi. Per i primi è un’opportunità per confrontarsi, dare vita a nuove idee e tecniche. Per i visitatori c’è la possibilità di parlare con gli scultori, vedere come con strumenti generalmente usati nell’artigianato possono dare vita all’arte. “Si tratta di un evento – ha dichiarato l’Assessore Politiche Turistiche e Promozione del Territorio – che abbiamo supportato fin da subito, convinti che nel tempo possa crescere e diventare un appuntamento importante ed atteso nel calendario culturale della nostra città. Le opere realizzate resteranno ad Assisi”.

Legno d’ulivo “In Europa esistono molti simposi – ha riferito Luisa Benevieri, direttrice artistica del Simposio – ma non uno sul legno d’ulivo che ospiti artisti di livello internazionale. Assisi, simbolo della Fascia Olivata, eccellenza e patrimonio storico artistico ormai riconosciuto, è la prima a realizzarlo. Il legno d’ulivo che sarà utilizzato proviene da tronchi e radici di recupero per dargli nuova vita: nessun albero è stato abbattuto”. Sarà possibile vedere gli artisti nelle piazze e nelle vie della città indicativamente dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18 circa. L’iniziativa è promossa dall’Associazione Ritmi, in collaborazione con il Comune di Assisi e il sostegno dell’Agriturismo le Mandrie di Assisi. Per maggiori informazioni su evento e artisti “www.simposioassisi.it”.

I commenti sono chiusi.