Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 16 agosto - Aggiornato alle 06:51

‘Seguendo la stella’: Mauro Calò vince il concorso di presepi home made

Prima edizione con otto opere esposte alla Tenuta Marchesi Fezia, l’organizzatrice Monia Santini: «Valorizzare le bellezze del territorio»

Erano otto le opere selezionate per il concorso ‘Seguendo la stella tra Narni e San Gemini‘. I presepi fatti in casa con materiali di riciclo sono stati esposti per quasi un mese alla Tenuta Marchesi Fezia, i visitatori stessi hanno votato e scelto quindi il vincitore: primo premio per Mauro Calò, un artista che ha rappresentato un diorama che sottolineava «lo scorrere del giorno e della notte – raccontano gli organizzatori dell’evento – nel paesaggio della propria opera con luci mutevoli, sulle note di ‘Fratello Sole, Sorella Luna’ con la declamazione registrata del ‘Cantico delle creature’».

Seguendo la stella Un concorso creativo, volto a mettere in risalto le eccellenze del territorio nel campo di creazione di presepi artigianali. Otto le opere selezionate all’inizio, tra le 20 pervenute, a firma di Anna Rita Cricchi, Daniela Landi, Daniele Inches, Laura Speranzoli, Leonardo Calzuoli, Maurizio Fioravanti, Luciano Sernicola, Mauro Calò. «Gli artisti sono tutti rigorosamente del territorio della provincia di Terni – spiegano Daniele Giovagnoli e Monia Santini, gestori della location Tenuta Marchesi Fezia che ha ospitato l’esposizione – dato che l’evento ha il fine di per promuovere il territorio anche attraverso l’arte artigiana». La premiazione del concorso si è svolta online venerdì pomeriggio: vince la prima edizione Mauro Calò.

Premiazione Presenti all’evento di venerdì per i comuni patrocinanti il vice sindaco del Comune di Narni Marco Mercuri, il sindaco di San Gemini Luciano Clementella e l’assessore alla Cultura del Comune di San Gemini Federica Montagnoli, insieme a Barbara Violati della Cantina Violati di San Gemini, co-sponsor della manifestazione. «Questa prima edizione – dalle parole dei due imprenditori – ha voluto essere un test, tra l’altro riuscitissimo, di una iniziativa che il prossimo anno vorrà mettere in rete tutte le attività recettive e ristorative del territorio che vorranno farne parte». Il vincitore verrà premiato con la targa memoria che riceverà fisicamente non appena sarà possibile, e premi in servizi messi a disposizione degli sponsor Tenuta Marchesi Fezia e Cantina Violati. «Quella che ha vinto è una vera e propria opera d’arte di livello altissimo. La partecipazione, nonostante le problematiche enormi dovute alla pandemia, è stata grandissima – afferma Monia Santini -. Abbiamo registrato i voti di ben 120 spettatori che hanno voluto votare le opere dei nostri artisti in maniera entusiasta». Istituzioni, partecipanti e sponsor si sono salutati tutti con l’impegno di creare per la prossima seconda edizione un evento fantasmagorico che «potrà portare tanti visitatori nel periodo natalizio del prossimo anno in giro per ristoranti e attività del territorio della nostra provincia ad ammirare le opere dei nostri migliori artisti e a conoscere anche posti eccellenti delle nostre zone dove andare a mangiare e a dormire».

I commenti sono chiusi.