Quantcast
sabato 26 novembre - Aggiornato alle 10:18

San Valentino con l’arte: a Perugia 14 dipinti alla scoperta dei vari volti dell’amore

Non poteva mancare l’opera di Giovan Battista Paggi “Venere che bacia Amore”, scelta per la sua tenerezza e per la sua sensualità come immagine dell’esposizione. E’ questo uno dei 14 dipinti esposti nella casa-museo Alessandro Marabottini allestita a Palazzo Baldeschi (Corso Vannucci, 66 – Perugia) che il 14 febbraio si potranno ammirare grazie allo speciale percorso ideato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e dalla Fondazione Cariperugia Arte per il solo giorno di San Valentino.

Le opere I 14 quadri scelti per festeggiare il 14 febbraio ritraggono molteplici volti dell’amore così come sono stati tratteggiati da vari artisti e sono le tappe de “La via dell’Amore”, un viaggio tra i dipinti alla scoperta di questo sentimento universale, in ogni sua forma. Da quello della madre verso il figlio espresso in “Venere che bacia amore”, si passa così all’amore raffigurato nella mitologia, come quello tra “Giove e Callisto” o a quello ispirato al libro della Genesi, ad esempio “L’incontro di Giacobbe e Rachele al pozzo di Carran”, dipinto della prima metà del XVII secolo che segna l’inizio di un amore profondo ed inesauribile tra Giacobbe e la bella cugina figlia del fratello di sua madre.

Percorso speciale Il percorso, che si snoda tra i due piani di Palazzo Baldeschi che ospitano l’intera collezione di oltre 700 opere donata dallo studioso Marabottini alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, comprende anche dipinti frutto del sentimento degli artisti nei confronti delle proprie amate, come il “Ritratto di Adelaide Leduc”, seconda moglie di Louis Léopold Boilly, pervenuto nel 2000 alla collezione Marabottini come lascito testamentario dello storico d’arte inglese Francis Haskell e il “Profilo di Nanna Risi”, attribuito ad Anselm Feuerbach.

Ingresso libero Un programma originale e romantico aperto alle coppie e ai single, a tutti gli innamorati dell’amore ma anche dell’arte, che prevede l’ingresso libero ed eccezionalmente visite guidate gratuite ogni ora, a partire dalle 12 e fino alle 19. Solo per il 14 febbraio.Prenotazione obbligatoria: [email protected] / 075.5734760 (mar-gio 15.00-19.00; ven-dom 11.00-19.00).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.