Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 7 febbraio - Aggiornato alle 00:27

Raccontare Terni con ‘UmbriaLibri’, spazio a città e cultura: tutti gli appuntamenti

Kermesse in biblioteca dal 2 al 4 dicembre, assessore Cecconelli: «Stiamo pensando ad edizione per San Valentino»

UmbriaLibri sbarca in biblioteca a Terni con «un’edizione molto intensa e con un’offerta culturale ricca, all’interno della quale Terni recupera specificità, autonomia, identità attraverso un’offerta culturale di alta qualità». Così il sindaco Leonardo Latini e l’assessore alla Cultura Maurizio Cecconelli hanno definito la nuova edizione della kermesse in programma dal 2 al 4 dicembre in Bct.

Il programma completo di UmbriaLibri 

UmbriaLibri Il sindaco e l’assessore hanno ringraziato il nuovo direttore artistico Angelo Mellone, l’assessore regionale alla Cultura Paola Agabiti e l’amministratrice di Sviluppumbria Michela Sciurpa per l’impegno e l’attenzione verso l’edizione ternana della rassegna UmbriaLibri. «Considerata l’importanza di UmbriaLibri per Terni, stiamo pensando anche a una edizione straordinaria per San Valentino, con un concorso speciale dedicato al nostro patrono», ha detto l’assessore Maurizio Cecconelli. «Se l’Umbria è una regione da raccontare, nelle sue tante sfaccettature, Terni ha una sua connotazione specifica, direi in continuo aggiornamento, da mettere a fuoco, narrando e ascoltando, confrontandosi con il ricco caleidoscopio di fermenti culturali presenti in città. Anche per questo credo che l’evento annuale di UmbriaLibri sia una straordinaria occasione di crescita culturale per la città – spiega il sindaco Latini -. Lo è perché consente di dare spazio all’editoria locale; lo è perché ci mette nelle condizioni di prestare più attenzione all’importanza della lettura e all’ascolto delle storie nostre e degli altri, che – in ogni caso – ci aiutano a capire meglio e a far crescere la nostra identità. Per questo diamo il benvenuto all’edizione 2022 di UmbriaLibri e al suo nuovo direttore artistico Angelo Mellone al quale rivolgo un caloroso saluto e un grande in bocca al lupo».

I commenti sono chiusi.