Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 6 febbraio - Aggiornato alle 20:50

Qui e Mai, i due nuovi spazi culturali insieme per una tre giorni dedicata al genio di Manfredo Manfredi

Un vero e proprio viaggio nell’opera del grande artista e regista a Perugia grazie ad un contenitore congiunto tra arte, workshop, proiezioni di film e riflessioni critiche

Manfredo Manfredi

Un vero e proprio viaggio nell’opera di Manfredo Manfredi prenderà il via a Perugia tra lo Spazio Qui e lo Spazio Mai – entrambi in via Gerardo Dottori – dal 2 al 4 dicembre sotto il titolo di Lo spirito della notte. A promuovere la tre giorni sono le due neonate realtà nella zona periferica del capoluogo umbro Qui e Spazio Mai che per la prima volta scelgono di collaborare in sinergia, fermamente convinte che fare rete possa essere il miglior veicolo di valorizzazione delle eccellenze culturali del territorio (e non).

Omaggio a Manfredi Una cultura che intende radicarsi per propiziare poi trasformazioni contaminate e stimolanti, supportando proposte espressive di ampio genere ma di comune slancio verso la dedizione creativa. In questo contesto si inserisce indubbiamente la produzione del maestro Manfredi, pittore e artista d’animazione attivo da oltre sessant’anni. Ciò che andrà in scena a Perugia sarà una sorta di contenitore di arte, workshop, proiezioni di film, riflessioni critiche e una serie di omaggi grande regista siciliano, che sarà presente e che, a sua volta, guiderà un laboratorio esperienziale sull’arte del cinema di animazione.

2 dicembre Si inizia venerdì 2 dicembre alle 18.30 allo spazio Qui con l’inaugurazione delle mostre degli allievi dell’Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci, che accompagneranno la kermesse con opere a tema, e la presentazione dell’evento a cura di Pierpaolo Peroni e Luca Mikolajczak. Interverranno Lucilla Ragi (docente di pittura dell’Aba) e l’artista Francesca Manfredi.
-Alle 21 allo spazio Mai prima serata di proiezione dei cortometraggi di Manfredo Manfredi: “Ballata per un pezzo da 90” (1966), “K.O.” (1969), “Il muro” (1970), “Sotterranea” (1972), “Nuvole” (1974), “Immagini (1976), “Dedalo” (1977) che ha ottenuto la nomination all’Oscar come miglior cortometraggio d’animazione.

3 dicembre Dalle 17 alle 20 allo spazio Qui workshop sul cinema d’animazione con Manfredo Manfredi, riservato a un massimo di 25 persone. Quota di partecipazione e prenotazioni: 338 1897816.
-Alle 21 allo spazio Mai seconda serata di proiezione dei cortometraggi di Manfredo Manfredi: “Sigle televisive 1980/1990”, “La regina della notte” (1978), “Provino dal VI canto della Divina Commedia” (1992), “Canto XXVI dell’Inferno della Divina Commedia” (1997), “Le città invisibili” (1998).

4 dicembre Alle 18.30 allo spazio Mai proiezione del film di Manfredo Manfredi “Lo spirito della notte” (2018).
-Si prosegue poi con un omaggio all’artista a cura della sand artist Gabriella Compagnone, Riccardo Schippa (sound designer), Mattia Mariuccini (videomaker).
-A seguire, riflessioni critiche a cura del critico cinematografico Andrea Fioravanti che, per l’occasione, dialogherà con il maestro Manfredi. Aperitivo di chiusura.

 

I commenti sono chiusi.