giovedì 9 luglio - Aggiornato alle 20:05

Quattro giorni di Umbria Jazz ad agosto: «Coi migliori artisti italiani»

Si lavora a mini stagione estiva dal 7 al 10, poi l’impegno per l’autunno. Salvati i due grandi festival

©️Fabrizio Troccoli

Quattro giorni ad agosto di Umbria Jazz a Perugia, da venerdì 7 a lunedì 10, per compiere «un primo passo verso una nuova normalità». La conferma che la Fondazione sia al lavoro insieme agli enti locali per non archiviare l’estate umbra senza concerti viene confermata ufficialmente lunedì mattina, con una nota stampa.

Quattro giorni di Umbria Jazz ad agosto Il Covid-19 ha annullato l’intera edizione di luglio a Perugia, oltre a quella Spring di Terni, «una decisione difficile, ma inevitabile – si legge in una nota – proprio per l’essenza stessa del festival: una festa della musica con alcuni tra i più importanti musicisti, non solo jazz». Tuttavia, si è al lavoro «per tornare il prima possibile on stage e ci sono già progetti che, se le condizioni sanitarie e di sicurezza lo permetteranno, faranno nuovamente risuonare le note del jazz» a Perugia. L’ipotesi è quella del 7-10 agosto «con il meglio del jazz italiano», perché l’epidemia impedisce di portare in Umbria artisti internazionali. E così, se tutto filerà liscio, sboccerà l’agosto dell’Umbria, che sarà segnato anche da due weekend lunghi di Due Mondi (20-23 e 27-30 agosto) anche questi interamente made in Italy. Al momento, dunque, l’Umbria, seppur in versione ridotta, ha salvato i suoi due più grandi Festival. Nella nota della Fondazione UJ l’impegno anche per l’autunno, ossia «da ottobre con la stagione 2020/2021 del Jazz club Perugia, che dallo scorso anno rientra tra gli eventi targati UJ: questo non compensa ovviamente la cancellazione del festival estivo, ma – dicono gli organizzatori – è un primo passo verso una nuova normalità».

I commenti sono chiusi.