sabato 25 maggio - Aggiornato alle 17:08

Perugia piange il Maestro Mauro Chiocci: pochi giorni fa l’ultimo concerto in ospedale

È morto tra mercoledì e giovedì al Santa Maria della misericordia, aveva 63 anni. «Un artista che ha dedicato tutta la vita alla musica»

Il concerto diretto in ospedale

Perugia piange il maestro Mauro Chiocci, morto a 63 anni nella notte tra mercoledì e giovedì all’ospedale Santa Maria della misericordia di Perugia, dove si trovava ricoverato da qualche tempo. Dopo essersi diplomato in didattica della musica nel capoluogo umbro, si è dedicato poi ad approfonditi studi musicologici all’Università di Bologna. Direttore dei Cantori di Gubbio dal 1978 al 1984 e dal 1985 al 1990, è stato anche Maestro di Cappella alla Cattedrale di San Lorenzo a Perugia e direttore di diversi cori perugini, tra cui la corale Casimiri, il Coro polifonico felciniano e la corale Santa Cecilia. In questo ruolo, Chiocci ha preso parte a diverse iniziative internazionali in Italia e all’estero.

Il ricordo Pochi giorni fa, in occasione del suo compleanno, Mauro Chiocci aveva diretto il coro dei Madrigalisti nel corso del concerto tenutosi nel reparto di Oncologia medica del nosocomio perugino, dove lui stesso era ricoverato. «Perugia – scrive il sindaco Andrea Romizi – perde un artista, che aveva dedicato tutta la sua vita alla musica e all’insegnamento. Siamo vicini alla famiglia e, in particolare alla moglie, dipendente comunale, alla quale voglio esprimere il cordoglio di tutta l’amministrazione». A ricordare la figura del Maestro Chiocci anche l’assessore alla Cultura Teresa Severini, che ne ha sottolineato il ruolo di docente, la cui preparazione e passione lo rendevano molto amato dagli studenti.

I commenti sono chiusi.