lunedì 22 luglio - Aggiornato alle 00:00

Perugia, domenica alla libreria «Mannaggia» Mauro Biani racconta «La banalità del ma»

Appuntamento a mezzogiorno in via Cartolari. Insieme all’autore il giornalista Roberto Vicaretti

Una delle vignette di Biani

«Le migrazioni, il razzismo, la paura, la violenza. Questi anni di grande transizione sembrano aver trasformato in normale, persino banale, ciò che solo pochi anni fa avremmo trovato folle, orrendo». A raccontare tutto questo è la matita di Mauro Biani che presenterà il suo libro, «La banalità del ma», domenica 7 a mezzogiorno alla libreria Mannaggia di Perugia, in via Cartolari. Con Biani ci sarà il gionrlista di RaiNews24 Roberto Vicaretti. «Questa raccolta delle migliori vignette degli ultimi tre anni dell’autore romano – spiegano gli organizzatori – con un’iniezione di inediti che saranno subito classici, è accompagnata da testi che danno un immediato contesto agli squarci sulla realtà di Biani, una base di fatti e numeri verificabili che rafforza il tratto del vignettista nel suo mettere a nudo le falsità e la propaganda xenofobe che attraversano la società, i media, la politica».

Chi è Vignettista, illustratore, scultore, Mauro Biani è, inoltre, educatore professionale con ragazzi diversamente abili mentali. Collabora con Il Manifesto, L’Espresso, Courrier International, Der Spiegel, Le Monde. Nel 2007 ha vinto il XXXV° Premio di satira politica di Forte dei Marmi (Premio Pino Zac per la satira sul web). Nel 2011 ha vinto il primo premio di «Una vignetta per l’Europa», concorso organizzato dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea all’interno del Festival di Internazionale. Nel 2013 ha ricevuto il premio nazionale «Nonviolenza». Ha pubblicato «Come una specie di sorriso» (2009), «Chi semina racconta. Sussidiario di resistenza sociale» (2012) e «Tracce migranti» (2016).

I commenti sono chiusi.