mercoledì 30 settembre - Aggiornato alle 05:08

Perugia, concerti, libri e teatro: tutti gli eventi della Mezzanotte bianca della cultura

Il 1 settembre la classica manifestazione di corso Cavour e Borgo XX giugno incontra la cultura. Il percorso tra palazzo Penna, museo archeologico e San Pietro

Una Mezzanotte bianca in Corso Cavour

di Angela Giorgi 

Da sei anni sinonimo di intrattenimento per tutti in uno dei quartieri più vivaci e storicamente rilevanti di Perugia, la Mezzanotte bianca rinnova la sua formula. Organizzata dalle associazioni della zona con il sostegno dei commercianti, la manifestazione che anima l’asse corso Cavour – Borgo XX giugno venerdì 1 settembre sarà eccezionalmente connotata con contenuti culturali. Dalla letteratura, con reading e presentazioni focalizzate sull’editoria locale, alla danza, con performance in location inedite, fino alle visite guidate negli spazi museali e monumentali, senza dimenticare la musica dal vivo spaziando dalla musica antica dei Libercantus alle band indipendenti del festival Grand Fagiuol.

Musei: aperture straordinarie e performance «Un pieno di cultura»: così la direttrice del Manu (Museo archeologico nazionale dell’Umbria) Luana Cenciaioli definisce l’intera giornata di venerdì 1 settembre. Oltre a ospitare sin dalla mattinata un convegno su Etruschi e Umbri a confronto, il museo è anche uno dei partner principali della Mezzanotte bianca della cultura: in apertura serale straordinaria, contemporaneamente agli altri due centri culturali della zona palazzo Penna e complesso di San Pietro, il museo sarà animato da una performance teatrale curata dal teatro di Sacco (regia di Roberto Biselli) e da un’estemporanea di pittura. «Sarà un’occasione per vivere in modo dinamico luoghi che abitualmente visitiamo in modo statico», spiega il direttore artistico della Mezzanotte bianca Fabrizio Croce. «Abbiamo voluto collegare il nostro percorso abituale ai punti strategici della cultura presenti nel quartiere e “osare”, andando oltre l’intrattenimento».

I nuovi spazi Un quartiere spesso guardato quale modello di convivenza tra vitalità culturale, iniziativa imprenditoriale e qualità della vita. «Lo spirito della Mezzanotte bianca vuole essere un po’ lo specchio di questa zona, in cui coesistono e collaborano operatori culturali e commerciali, sempre nel rispetto delle esigenze dei residenti», prosegue Croce. «È per questo che, sin dall’inizio, abbiamo scelto di terminare a mezzanotte e di non fare una vera e propria “notte bianca”». Cooperazione di tutti, dai carabinieri, che metteranno a disposizione la sala dell’oratorio di Santa Maria Maddalena, ai residenti: «Il civico numero 1 di Borgo XX giugno è una piazzetta abitualmente utilizzata come parcheggio», racconta Croce. «I residenti hanno acconsentito a liberarcelo per una performance di danza e ci forniranno addirittura la corrente elettrica». «Apprezzo questa manifestazione non solo perché sperimenta una miscela che va oltre l’intrattenimento, ma perché è anche un modo di fare sicurezza attraverso l’occupazione del territorio», dichiara il presidente del Consiglio comunale Leonardo Varasano. La Mezzanotte bianca del 1 settembre coinciderà, inoltre, con lo “Sbaracco”, l’iniziativa del consorzio ‘Perugia in centro’ che conclude i saldi estivi con speciali promozioni.

Letteratura ed editori Vera novità della Mezzanotte bianca della cultura è il focus sulla letteratura e sull’universo editoriale umbro, grazie alla collaborazione con l’associazione Farelibrielettorinumbria e l’associazione degli Editori umbri. Diciannove le case editrici coinvolte in presentazioni, conversazioni e letture per una serata che, nelle intenzioni degli organizzatori, potrebbe diventare una sorta di “edizione zero” di un programma di appuntamenti continuo e strutturato. «Siamo ancora in attesa che il Comune sciolga le riserve sul piccolo contributo che abbiamo richiesto», è l’appello dell’editore Tozzuolo a cui si unisce De Romanis dell’associazione Farelibrielettorinumbria: «Speriamo che tutte le energie economiche del Comune non siano risucchiate da una o due iniziative».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.