Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 28 gennaio - Aggiornato alle 10:50

Perugia, all’Università per stranieri tornano i concerti di Agimus: tutto il programma

L’edizione numero 48 della rassegna è stata presentata mercoledì. Via il 25 gennaio

L'Università per stranieri

Partiranno il 25 gennaio e si concluderanno il 15 dicembre i concerti della stagione 2023 dell’Università per stranieri di Perugia. Il programma di questa edizione numero 48 è stato presentato mercoledì a Palazzo Gallenga nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il prorettore dell’Ateneo, Rolando Marini, il presidente e il vicepresidente Agimus Umbria, rispettivamente Salvatore Silivestro e Giuseppe Pelli, e iil delegato alle attività musicali Stefano Ragni.

IL PROGRAMMA COMPLETO

La storia «Tutto ebbe inizio, quasi in punta di piedi, nella primavera del 1975 – è stato ricordato mercoledì – quando l’allora rettore Salvatore Valitutti, senatore della Repubblica accolse con molto interesse il progetto del presidente dell’Agimus, Salvatore Silivestro, di portare la musica agli studenti stranieri attraverso una stagione permanente di concerti». Con il rettore Spitella l’attività ha ricevuto una grande spinta tanto da essere poi inserita come ibera attività collaterale nel notiziario dell’offerta formativa dell’Ateneo.

Gli obiettivi Il cartellone 2023 «si prefigge il prosieguo del progetto di rilancio e di potenziamento nel tessuto culturale e sociale della città – è stato aggiunto – e in campo internazionale di quel ruolo che l’Ateneo, per sua vocazione, ha sempre esercitato fin dalla sua nascita». In tutto sono 32 i concerti «i cui programmi – è spiegato nella relazione che accompagna il programma – percorrono tutta l’evoluzione dei linguaggi musicali nel corso dei secoli, suddivisi in musica corale, musica vocale, musica strumentale». Gli obiettivi sono quelli di valorizzare i giovani talenti e di offrire agli studenti e al pubblico un momento di crescita culturale.

 

I commenti sono chiusi.