Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 3 dicembre - Aggiornato alle 14:09

Perugia, a Sant’Erminio quattro serate con le performance di Myriam Laplante: il programma

La rassegna di video «La scelta di Myriam» si terrà il 3, 5, 10 e 12 agosto

Myriam Laplante

Si terrà il 3, 5, 10 e 12 agosto a Perugia la rassegna dal titolo «La scelta di Myriam», quattro serate in cui protagonista sarà una selezione video di performance curata da Myriam Laplante, artista canadese insegnante di arti performative all’Accademia di Belle arti di Roma. Gli appuntamenti, tutti a ingresso libero, sono in programma alle 21.30 all’area verde di Sant’Erminio e saranno organizzati nel rispetto delle normative anti Covid. In ognuna delle quattro serate saranno analizzati alcuni degli approcci possibili della modalità performativa come espressione avanzata dell’arte contemporanea; un viaggio nello spazio e nel tempo attraverso le idee.

Chi è Nata in Bangladesh nel 1954 e residente da tempo a Bevagna, Myriam Laplante nel corso della sua carriera ha esplorato il rapporto tra arte e scienza e, attraverso installazioni, performance, sculture, disegni, fotografie e video, ha espresso le difficoltà di comunicazione e il rifiuto di adattarsi alla società. Molte opere, inoltre, sono centrate intorno al tema dell’assurdità della società contemporanea. La rassegna, nata dalla collaborazione tra l’associazione Trebisonda, la Portineria del quartiere Monteluce-Sant’Erminio e il circolo culturale Sant’Erminio, vuole essere un appuntamento estivo per il quartiere e per la cittadinanza che valorizza l’importante esperienza di Trebisonda e promuove l’attivazione della comunità di Monteluce-Sant’Erminio attraverso azioni di volontariato, civic engagement, partecipazione e organizzazione di eventi e iniziative di animazione socioculturale per il territorio.

Il progetto I quattro appuntamenti si inseriscono nell’ambito del progetto «Innovazione sociale a misura di città», finanziato dalla Regione Umbria, pensato per sostenere progetti sperimentali del terzo settore attraverso azioni innovative di welfare territoriale. Papaveri rossi, Arci Arcisolidarietà ora d’aria e Arci Perugia, partner del progetto, promuovono iniziative per migliorare e potenziare il benessere della popolazione con il coinvolgimento degli stakeholders del territorio.

I commenti sono chiusi.