lunedì 21 ottobre - Aggiornato alle 02:59

Omaggio ad Andrea Camilleri a Perugia, presenti la moglie e Carlo Lucarelli

Una serie di interventi di studiosi che passeranno in rassegna i vari aspetti della scrittura dell’autore siciliano

Un omaggio ad Andrea Camilleri, allo scrittore e all’uomo di cultura conosciuto e letto in tutto il mondo, è in programma giovedì il 26 settembre, con inizio alle ore 9.30 nella sala Goldoni di Palazzo Gallenga dell’Università per Stranieri di Perugia. La giornata inizierà alle 9.30, con il saluto della rettrice Giuliana Grego Bolli, e con l’introduzione di Giovanni Capecchi, docente di letteratura italiana e promotore dell’iniziativa. Proseguirà poi con una serie di interventi di studiosi che passeranno in rassegna i vari aspetti della scrittura di Camilleri: Giuseppe Marci, dell’Università di Cagliari, fondatore e direttore dei “Quaderni camilleriani”, terrà la relazione di apertura. Tra gli argomenti delle relazioni anche aspetti poco noti dell’opera di Camilleri, come le poesie, oggetto di un intervento di Daniele Piccini, direttore del dipartimento di Scienze umane e sociali dell’università per Stranieri. L’omaggio a Camilleri prevede anche momenti dedicati alla sceneggiatura del commissario Montalbano televisivo (con lo sceneggiatore Salvatore De Mola), al rapporto tra Camilleri e i suoi lettori (con il presidente del Camilleri fans club Filippo Lupo), all’effetto Camilleri sui mass media nel giorno della sua scomparsa (con il giornalista Giuliano Giubilei). Luca Crovi, esperto di gialli e conduttore radiofonico, parlerà di “Camilleri falsario”. Concluderanno la giornata/omaggio ad Andrea Camilleri Simonetta Agnello Hornby e Carlo Lucarelli e a seguire, sarà proposta la proiezione dell’ultima intervista rilasciata da Camilleri, curata da Domenico Iannacone per la Rai. Sarà presente, tra gli altri, anche Rosetta Dello Siesto, la moglie del poeta siciliano. «I due scrittori, Simonetta Agnello Hornby e Carlo Lucarelli – ha dichiarato Capecchi – hanno avuto un rapporto di forte amicizia con l’autore siciliano e Lucarelli ha anche scritto un libro insieme a lui, Acqua in bocca, nel quale il commissario Montalbano, invenzione letteraria di Camilleri, indaga insieme a Grazia Negro, l’ispettrice creata da Lucarelli».

I commenti sono chiusi.