Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 3 dicembre - Aggiornato alle 14:31

Omaggio a Morricone e al cinema italiano: il Rosario Giuliani Quartet per il Jazz club Perugia

Insieme al sassofonista anche Biondini, Pietropaoli e Sferra. Umbria jazz segnala anche uno studio sullo spettacolo dal vivo come ‘luogo sicuro’

Rosario Giuliani

di D.N.

‘Cinema Italia’ è un omaggio al grande cinema italiano che ha contribuito a far conoscere la cultura e la società del nostro paese ovunque nel mondo, e che nel tempo ha affermato dell’Italia una tradizione di eccellenza. Come eccellente è il cast di musicisti di questo progetto: Rosario Giuliani al sax, Luciano Biondini alla fisarmonica, Enzo Pietropaoli al contrabbasso e Fabrizio Sferra alla batteria. Venerdì 23 ottobre così il Rosario Giuliani Quartet sarà al Sina Brufani di Perugia (ore 21.30, concerto disponibile in streaming a pagamento su www.umbriajazz.com) mettendo al centro dell’esibizione l’omaggio ad Ennio Morricone, per una nuovo appuntamento targato Jazz club Perugia.

Omaggio a Morricone È trascorso poco tempo dalla morte di Ennio Morricone, e ‘Cinema Italia’ non poteva non dedicare al Premio Oscar i suoi concerti. Nel programma i temi di Morricone, che fanno parte della memoria condivisa dei cinefili, hanno un posto privilegiato. Da grandi jazzmen, il loro è un punto di vista originale, che non tradisce la melodia di questi temi indimenticabili ma allo stesso tempo li presenta con una nuova forza e vitalità. Il quartetto dimostra quanto sia immortale questa musica, anche separata dalle immagini, e sorprende sempre l’ascoltatore con la modernità delle nuove riletture. ‘Cinema Italia’ è anche il titolo di un disco uscito qualche anno fa per Via Veneto Jazz, con la stessa formazione (solo il batterista era diverso: Michele Rabbia). Il quartetto è stato ospite di una recente edizione di Umbria Jazz Winter. Il progetto e la band che l’ha prodotto sono una tangibile testimonianza dell’attuale elevatissimo livello del jazz Made in Italy e della sua proiezione internazionale. Il repertorio, in questo caso, è un valore aggiunto.

Studio Agis Umbria jazz, nel presentare questo nuovo appuntamento del Jazz club, segnala anche uno studio Agis che parla dello spettacolo dal vivo come ‘luogo sicuro’ visto che dalla riapertura dopo il lockdown durante gli eventi in Italia è stato registrato un solo contagio su 350mila spettatori. 

I commenti sono chiusi.