mercoledì 8 luglio - Aggiornato alle 21:29

Nuovo corso in Studi internazionali per sostenibilità sociale all’Università per Stranieri

Le prime tre lezioni con Carlo Cottarelli, Enrico Letta e Tito Boeri. Tutti i particolari

La sede della Stranieri (foto

E’ stato presentato giovedì mattina all’Università per Stranieri di Perugia il nuovo corso di laurea triennale dell’Ateneo in Studi internazionali per la sostenibilità e la sicurezza sociale. Alla conferenza stampa di annuncio erano presenti, insieme alla rettrice Giuliana Grego Bolli, Valerio De Cesaris, futuro presidente del corso, eMario Giro, ex viceministro degli Esteri e docente di Relazioni internazionali e geopolitica presso l’ateneo.

I particolari Il piano di studi del Siss declina la sostenibilità in chiave sociale, avendo a diretto riferimento l’agenda 2030 delle Nazioni Unite in termini di inclusione, estinzione dei conflitti e dialogo tra le compagini multietniche che compongono oggi le Nazioni. Per primo in Italia il corso – spiega l’Unistra – ha un approccio volutamente interdisciplinare, con la finalità di garantire una formazione ‘rotonda’ all’operatività sostenibile, in senso economico, ambientale e sociale, su scala territoriale come in ambito transazionale . Ne costituisce diretta conseguenza il suo piano di studi, comprendente un intero anno di docenza in lingua inglese e ben due esperienze di stage sia in imprese private che nell’ambito di organizzazioni internazionali direttamente impegnate nel settore di riferimento (Croce Rossa Italiana, Comunità di Sant’Egidio, Fao, ecc.) Ad inaugurare questo nuovo corso di studi saranno tre incontri online, il primo con l’economista Carlo Cottarelli (1 luglio), il secondo con l’ex presidente del Consiglio Enrico Letta (3 luglio), ed il terzo con L’architetto Tito Boeri (6 luglio).

I commenti sono chiusi.