sabato 15 dicembre - Aggiornato alle 12:20

Narni sotterranea, imprenditore messicano dona 10 mila euro. Nini: «Babbo Natale in anticipo»

Il consigliere Rubini fa da Cicerone e l’imprenditore Apperti si innamora della città: finanziata ricostruzione virtuale della chiesa ipogea. Il sindaco De Rebotti: «Ottima notizia»

Nuovi progetti per 'Narni sotterranea'

di Mar. Ros.

Un viaggio nei sotterranei di Narni accompagnato dal consigliere Pd Giovanni Rubini e Luis Apperti, facoltoso imprenditore messicano, decide di fare un regalo alla città: l’industriale ha versato 10 mila euro nelle casse di Narni subterranea, quanto basta per realizzare la ricostruzione virtuale della chiesa ipogea risalente al XII secolo scoperta dai volontari dell’associazione e l’installazione di un monitor per trasmetterla.

La storia, l’arte e il mistero Un sogno racchiuso in un cassetto sta per essere così realizzato e i membri dell’associazione Narni subterranea sono felici come bambini, tanto che il presidente Roberto Nini commenta: «Babbo Natale esiste ed è passato con due mesi d’anticipo». L’imprenditore, proprietario di vari stabilimenti nel mondo in cui si producono contenitori per i liquidi, ha visitato la città la scorsa estate ed è rimasto affascinato. Dopo una serie di lettere e contatti col giovane dem Rubini ha poi inviato il contributo. L’iniziativa di Apperti, neanche a dirlo, è stata accolta con grande piacere dal primo cittadino Francesco De Rebotti: «Ottima notizia – ha commentato -, questa amministrazione è da sempre impegnata nel promuovere le bellezze artistiche e culturali della città. Sia io che il mio assessore e come si vedere tutta la squadra di maggioranza siamo convinti infatti che la cultura, l’arte e il turismo rappresentino un importante volano di sviluppo per il nostro comune».

Il progetto Una pittrice veneziana, ma di origine rumena si è occupata degli affreschi riprodotti su pannelli che saranno fotografati per la ricostruzione virtuale della chiesa nascosta nei sotterranei, la quale sarà mostrata in un video in tutto il suo originario splendore. Del progetto si occuperà una ditta romana specializzate che lavora anche per la Rai. I 10 mila euro donati dal mecenate messicano Apperti copriranno anche la spesa per acquisto e installazione del monitor sul quale sarà proiettato il video. Narni subterranea effettuerà poi un ulteriore investimento di circa 8 mila euro per restaurare gli affreschi della parete sulla quale sarà trasmessa la ricostruzione virtuale della chiesa. L’industriale, già ringraziato tramit missiva spedita in Messico, a firma dell’amministrazione comunale e di Narni subterranea, sarà ospite dell’associazione in occasione dell’inaugurazione della nuova installazione, prevista per la prossima primavera.

@martarosati28

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.