domenica 24 maggio - Aggiornato alle 23:29

‘MioCinema’, tre storiche sale perugine proiettano i loro film a casa dello spettatore

Zenith, Cinematografo Comunale S. Angelo e Cinema Méliès dal 18 maggio online dopo avere accettato di aderire al progetto di Circuito Cinema

La piattaforma MioCinema

di D.N.

Anche tre storiche sale cinematografiche perugine, seguite da Circuito Cinema di Roma sin dalla fine degli anni ‘90, hanno deciso di accettare la sfida imposta dal Covid-19 anche agli esercenti legati al mondo della settima arte. Proietteranno così i loro film direttamente a casa dello spettatore, uno spettatore che si è rivelato sempre attento nella scelta dei film di qualità che in questi anni Zenith, Cinematografo Comunale S. Angelo e Cinema Méliès hanno sempre cercato di garantire al pubblico di Perugia.

MioCinema Auspicando che questo cambiamento sia solo temporaneo, sia la CineGatti dei fratelli Mauro e Mirco Gatti che il Cinema Zenith di Riccardo Bizzari hanno deciso di accettare l’invito di MioCinema, di cui Circuito Cinema è uno dei promoter. La formula è molto semplice: dal 18 maggio al momento della registrazione al sito www.miocinema.it (del tutto gratuita) l’utente sarà invitato a scegliere la sua sala di riferimento tra i cinema aderenti nel proprio comune di residenza. La scelta del cinema sarà necessaria per accedere a tutte le promozioni online e offline perché queste saranno veicolate dalla sala su base locale.

Prime visioni e non solo Lunedì 18 maggio con il lancio della piattaforma sarà disponibile in prima visione “I miserabili” di Lady Lj, un film inedito in Italia, vincitore del Premio della Giuria al Festival di Cannes e candidato al Premio Oscar come Miglior Film Straniero, racconta le sommosse di Parigi del 2005, citando con eleganza l’omonimo romanzo di Victor Hugo. I prezzi per le prime visioni sono di € 7, mentre per i film usciti negli ultimi mesi il costo del biglietto è pari a € 4,90. L’utente può trovare anche una library carica di altri film e contenuti extra, per un costo minimo di euro 3,90.

Aiuto alle sale locali Lo spettatore, aderendo a questa lodevole iniziativa, «non solo tutela il suo cinema locale preferito, ma lo salva proprio» annunciano gli storici gestori cinematografici perugini. «Aspettando tempi migliori, con l’auspicio di tornare in una sala cinematografica il prima possibile, nel frattempo – affermano – ci tuffiamo in questo mondo digitale, in streaming, barcamenandoci tra colossi come Netflix e Disneyplus, diversificandoci e proponendo cinema di alta qualità».

I commenti sono chiusi.