venerdì 26 aprile - Aggiornato alle 18:46

‘Il Lecchino’, nuovo irriverente dipinto di Grazia Cucco: la presentazione

Appuntamento ad Amelia sabato 13 aprile con Antimo Cesaro, ex sottosegretario al ministero Beni e attività culturali

Si chiama ‘Il Lecchino’, l’ultima irriverente opera dell’artista amerina Grazia Cucco che fa il paio col trattato di Antimo Cesaro sulla stessa figura della società.

VIDEOINTERVISTA A SGARBI: «COSÌ HO CONOSCIUTO LA CUCCO»

ECCO COME SGARBI STUPÌ LA CUCCO A CASA DI MOGOL

Presentazione E’ in programma sabato 13 aprile, alla pinacoteca del museo archeologico di Amelia, un’iniziativa culturale con la quale saranno presentati il libro ‘Breve trattato sul Lecchino’ di Antimo Cesaro, ex sottosegretario ai beni culturali, e il quadro ‘Il Lecchino’ dell’artista amerina Grazia Cucco, di cui parla il volume. L’iniziativa è in programma alle 17 e vedrà la presenza degli autori del libro e del dipinto. Oltre a loro ci saranno il sindaco di Amelia, Laura Pernazza, il maestro d’arte e curatore di eventi, Raffaella Bufo, e Matteo Chieruzzi che sarà la voce narrante. Modera Corso Viola di Campalto, giornalista del Messaggero.

TELA CUCCO DA 100 MILA EURO: LA RICCHEZZA DEL MONDO

Grazia Cucco Pittrice della natura e dell’anima, è un’autodidatta. Il suo percorso artistico inizia dalla prima infanzia, quando, ad appena quattro anni, riprodusse così fedelmente un insetto, che l’aveva punta, da lasciare tutti esterrefatti. Di lei Vittorio Sgarbi ha espresso un giudizio assai lusinghiero, dicendo di riconoscere nei suoi dipinti i colori di Piero della Francesca, ravvisando la perizia e la generosità proprie dei grandi della pittura, doti ormai quasi estinte ai giorni nostri.

I commenti sono chiusi.