domenica 22 settembre - Aggiornato alle 23:01

La voglia di riscatto e il ricordo del fratello: arriva ‘Suona la sveglia’, primo album del rapper F-Low Cost

Il 23 agosto esce il disco del 22enne Federico Miotto: «Da piccolo ero isolato, l’hip-hop mi ha salvato la vita»

Uscirà il 23 agosto prossimo il primo album di Federico Miotto, 22enne ternano appassionato di musica pop/rap e rap underground. Un lavoro che parte da lontano: «Da piccolo ero grasso: l’essere emarginato mi ha spinto a chiudermi in me. L’unica voce che sentivo era la musica».

Gli inizi Per Federico dunque un esordio che arriva al termine di un percorso personale. «I primi artisti italiani che mi hanno fatto avvicinare a questo genere di musica – spiega Federico – sono stati Jovanotti, Neffa, i Club Dogo e Fabri Fibra. Ma ciò che ha segnato veramente la svolta in me è stato il rap americano anni ‘90. Mi ha insegnato cos’è veramente l’hip-hop, cosa significa lo star bene solamente con uno stereo e un paio di Nike. Mi ha insegnato a non essere uguale agli altri ma al sentirmi bene con me stesso, nonostante agli altri non piacessi. Da lì, il semplice ascolto divenne scrittura. Cominciai dai banchi di scuola, a scrivere su un diario personale, su dei fogli di carta semplice fino a scrivere sui muri. Ciò che racchiudevano i miei primi testi, e avevo 16 anni, erano idee piene di rivalsa, voglia di riscatto, volontà di uscire da un tunnel bruttissimo che mi ha accompagnato fino ai 18 anni».

L’isolamento «Man mano che crescevo il mio corpo mutava, le mie idee erano sempre più rafforzate dalla voglia di far sentire la mia voce ed i miei testi a più persone possibili. Così, dopo cinque anni di sola scrittura, contattai un video maker e girammo il video del brano ‘In verità io vi (male)dico’, primo mio inedito, pubblicato su Youtube a novembre 2018 e che ora conta oltre 3.000 visualizzazioni. Testo e video completamente incentrato sulla mia “maledizione” gettata su chi non mi ha mai accettato. Ogni mio testo contiene storie vere da raccontare. Io scrivo per raccontare la mia vita agli altri». Per Federico diverse esperienze anche lontano da Terni. «Ciò che più mi piace ora è girare l’Italia per portare la mia musica sui palchi delle battle di brani. Ho partecipato a contest a Milano (Barrio’s), Roma (Zoobar), Torino (Piazza Vittorio) e attualmente sono in carica per un contest a livello europeo organizzato dal Tour Music Fest.

L’uscita Il nuovo album sarà rilasciato il 23 agosto su tutti i digital store: «Un album di 17 tracce sul genere Hip Hop/Rap boom bap, con suoni ancora retrò. Testi interiori che lanciano un disperato appello a chi ancora è schiavo dell’ipocrisia. Solo nove delle 17 tracce saranno disponibili in forma digitale e tratteranno lo squilibrio sociale del nostro stato. Le copie fisiche invece, conteranno 17 tracce, sette in più della forma digitale. Di queste sette, alcune sono autobiografiche e alcune dedicate alla scomparsa di mio fratello Alessandro, avvenuta lo scorso 8 maggio, a causa di una malattia celebrale. Una di queste si intitola ‘Alla ricerca’. Ci saranno inoltre tre brani che saranno la chiave dell’album per capire gli intrighi delle altre 14. Queste tracce bonus saranno disponibili solo per chi in forma gratuita richiederà una copia fisica autografata dell’album sulla mia pagina Facebook o Instagram. In questo caso l’ascoltatore avrà la possibilità di ascoltare le tracce escluse dai digital store e avrà anche la fortuna di ascoltare le tre bonus track. In più, per le vie della città troverete dei flyer: basterà scattargli una foto e caricarla in una storia Instagram taggandomi. Appena lo vedrò , sarà mia cura contattarvi di persona per consegnarvi una copia fisica dell’album, che è stato interamente registrato, mixato e masterizzato allo studio ‘Game Over Records’».

I commenti sono chiusi.