venerdì 15 novembre - Aggiornato alle 11:44

Il Terni Falls Festival parla irlandese: gli studenti dell’Angeloni con le melodie di Thomas Moore

Successo per il concerto al circolo Il Drago per l’evento organizzato nell’ambito della kermesse culturale

Le musiche e le melodie irlandesi del celebre compositore. Si chiama ‘Around Ireland with Thomas Moore’ ed è l’evento andato in scena martedì sera al circolo Il Drago di Terni con protagonisti gli studenti del liceo Musicale e Linguistico Angeloni. Il tutto nell’ambito del Terni Falls Festival, entrato nel vivo in questi giorni e che proseguirà fino al 20 con l’organizzazione dell’associazione culturale ‘Porto di Narni, approdo d’Europa’.

Gli obiettivi «Si tratta di un omaggio – hanno spiegato gli organizzatori – al poeta e musicista irlandese, noto per le sue ‘Irish melodies’, considerato rappresentativo esponente dello spirito romantico, divenuto emblema nel tempo delle passioni e dei sentimenti eroici legati alla storia e alla sofferta indipendenza del popolo irlandese.  Il programma musicale, incentrato sulle sue suggestive, gentili e poetiche melodie, attraversando la sua vita, ci racconta gli amori, i sogni, gli ardenti animi e anche i tragici destini dei personaggi del suo tempo. Si è voluta ricreare l’atmosfera artistica del periodo: Moore amava moltissimo cantare le sue canzoni in riunioni di conoscenti o circondato da ammiratori. Durante la vita godette di una popolarità uguale a quella di Byron e sopravvisse nella memoria degli uomini come il dolce cantore del principio del XIX secolo. Accostate alle sia canzoni solo alcune piccole digressioni musicali che permetteranno di ricordare la sua personalità di viaggiatore conducendoci in scritture appassionate e colorate del tardo romanticismo».

I ragazzi Al concerto hanno preso parte gli studenti Alice Jatosti, Margherita Calidori, Francesca Rosa, Nicola Vantaggi, Katia Calabrini, Luca Caston, Giorgia Sparamonti, Massimo Taddei. Al programma hanno partecipato i docenti Paolo Peppicelli, Irene Franceschini, Marco Giammugnai, Alessandro Veneri, Lucia Casagrande Raffi, Donatella Calamita e Marta Polimadei.

Il programma Venerdì 18 ottobre il festival prosegue: alle 15.30 al Caos ecco l’evento ‘Alla scoperta di Terni. Il Caos. Cosa c’era e cosa c’è’, una passeggiata guidata con Loretta Santini. Il 19 ottobre alle 10 e alle 11.30 al Cityplex ‘Turner and Moore: abbacinante nera Cascata’, di e con Stefano de Majo, con voce in inglese di Edmund Zimmerman, uno spettacolo per gli studenti degli istituti secondari. Alle 15.30 a Narni in piazza Garibaldi ecco ‘Narni vista da William Turner’, passeggiata guidata da Giuseppe Fortunati. Il 20 ottobre alle 10.30 ancora al Caos, Area Lab: ‘Alla scoperta di Turner’, evento gioco per avvicinare i bambini alla pittura, con Igor Borozan. Alle 14.30 a Narni alla Domus Octavia, in località Le Mole, ecco ‘Esposizione delle opere del territorio narnese realizzate en plen air durante il festival’. Alle 17 al Caos, Sala dell’Orologio, la proiezione del film ‘Turner’, del regista Mike Leigh.

L’organizzazione Il Terni Falls Festival è organizzato dall’associazione culturale ‘Porto di Narni, approdo d’Europa’, con il patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Terni, dei Comuni di Terni, Narni, Montefranco, Ferentillo e Arrone, della Camera di Commercio con il progetto Terre di San Valentino; con la partecipazione di Erg e Fondazione Carit e in collaborazione con il MibAct, Europe Direct del comune di Terni, la biblioteca comunale di Terni, il Caos e Indisciplinarte, il Garden Hotel e VivaTicket; con la sponsorizzazione di Heading, Seci, Vetrolatino, Groupama Assicurazioni, Il Viaggiotto, Morena Fieri Parrucchiera.

I commenti sono chiusi.