mercoledì 8 luglio - Aggiornato alle 19:33

Film nei giardini, ville, cortili, rocche e piattaforme: il cinema in Umbria all’aperto e in sicurezza. Tutte le arene estive

Il progetto ‘Super cinema estate’ nato dalla rete delle sale umbre coinvolge tredici città. Anche altre le iniziative cinematografiche itineranti in tutta la regione come la Sagra del Cinema

Super cinema estate, progetto di Anec Umbria

di Danilo Nardoni

Cartelli per evitare assembramenti visibili fin dall’ingresso. Uno alla volta si accede alla cassa e per non creare assembramenti i biglietti sono disponibili e prenotabili anche online. Obbligatoria la mascherina per entrare ma che poi per la visione, quando si è seduti, si può togliere. Distanziamenti assicurati con i posti ad un metro di distanza ma non per gli stessi nuclei familiari. Gel per sanificare le mani e termoscanner per misurare la febbre. Sedute e servizi igienici sanificati ogni giorno, prima di ogni spettacolo. Le regole per garantire la sicurezza si ripetono ed in sostanza è questa la scena che si presenta in tutte le arene cinematografiche dell’Umbria che via via stanno tornando per l’estate 2020. Anzi, molte di più in realtà rispetto agli anni precedenti: sia per recuperare i mesi persi di sale chiuse per Covid-19, sia perché non ci sono le condizioni per riaprire i luoghi tradizionali al chiuso, sia per la voglia di tornare a una normalità fatta anche di un buon film da vedere sul grande schermo e soprattutto sotto le stelle. In Umbria sarà quindi un’estate a tutto cinema. Perché il cinema estivo è una piacevole tradizione che neppure le odierne ed insolite circostanze sono riuscite ad allontanare dalle nostre abitudini.

Umbria, unica grande sala all’aperto Dal 15 giugno i cinema italiani hanno riaperto dopo la chiusura imposta dall’emergenza sanitaria da coronavirus. Gli esercenti umbri puntano sulle arene estive con proiezioni all’aperto «per incentivare di più la presenza degli spettatori, lavorando insieme e in sintonia» come racconta Riccardo Bizzarri, presidente regionale Anec (Associazione nazionale esercenti cinema). Nasce così ‘Super cinema estate’, un format di Anec Umbria pensato per il cinema all’aperto di questa estate 2020, un progetto promosso dagli esercenti professionisti per le arene dell’Umbria. Per la prima volta i cinema della regione si sono quindi uniti e idealmente hanno dato vita ad una grande e unica sala cinematografica all’aperto. Il tutto – spiegano – nel pieno rispetto delle regole dettate dalla Conferenza delle Regioni, a seguito delle disposizioni governative relative al Covid-19 e con il contributo della Regione Umbria e dei rispettivi Comuni.

Città coinvolte Tante città umbre si trasformeranno così, alcune hanno già iniziato a farlo, in un unico cinema sotto le stelle. Anzi in un ‘Super cinema estate’ per usare proprio il nome scelto. Con il progetto è come se la luce del proiettore ogni sera d’estate si accendesse contemporaneamente in tutta la regione. L’ultimo week end di giugno è quello ufficiale per l’avvio: Città di Castello, Umbertide, Bastia, Foligno, Spoleto, Todi, Marsciano, Castiglione del Lago, Trevi, Bevagna, Passignano sul Trasimeno, Paciano e Perugia. Per il capoluogo umbro il progetto è ancora più ricco: oltre all’Arena del Frontone della Cinegatti ce ne sarà anche un’altra itinerante, gestita grazie alla sinergia tra i cinema Zenith e PostModernissimo, allestita per i quartieri, pertanto anche in periferia, della città con proiezioni di alcuni giorni. Un progetto impegnativo visto che per ogni arena allestita nelle varie zone, nonostante che le regole siano le stesse, servirà un piano di sicurezza specifico. In programma, inoltre, per Anec Umbria c’è inoltre l’organizzazione di una arena itinerante per i comuni più piccoli, con proiezioni che andranno dalla Valnerina al Trasimeno. I film che si potranno vedere sono quelli del 2019 e i pochi andati nel 2020 (e soprattutto con i recuperi di quelli proposti già in streaming dalle sale umbre), ma anche rassegne e retrospettive.

Perugia, Arena del Frontone Il cinema Arena del Frotone è stato il primo esercizio di pubblico spettacolo ad aprire, visto che dal 15 giugno Cinegatti ha iniziato le proiezioni. Dopo i primi giorni di tempo incerto, ora le serate hanno finalmente preso la piega giusta con una buona media di spettatori per questi primi giorni di film. I fratelli Mirco e Mauro Gatti sono stati così i primi a testare le regole anti contagio da rispettare, predisponendo un piano sicurezza che dagli oltre 900 posti ha ridotto la capienza a circa 370. Per non creare file ed assembramenti alla cassa è disponibile anche la vendita on-line sul sito www.bigliettoveloce.it. I film sono tutti a spettacolo unico e programmati alle ore 21.30 con posto unico a € 5 a persona (con l’eccezione di anteprime e particolari eventi evidenziati nel programma). Il distanziamento prevede una persona ogni due sedute, con l’eccezione dei nuclei familiari. Quest’anno, a differenza delle scorse stagioni, non c’è l’intervallo tra un tempo e l’altro, proprio per scongiurare rischi di assembramento ed evitare lunghe file al Bar del Frontone gestito dallo staff del T-trane: bar che comunque resta sempre aperto e presterà servizio prima, durante e dopo la proiezione del film.

Umbertide Ad Umbertide torna a rivivere uno dei luoghi storici con ‘Cinema in Piattaforma’. Questo il nome del progetto realizzato grazie alla collaborazione tra il Comune di Umbertide e l’Anonima Impresa Sociale (società cooperativa che gestisce il Cinema Metropolis di Umbertide e il Postmodernissimo di Perugia). Avrà inizio a partire da domenica 28 giugno con un evento inaugurale dedicato a Federico Fellini e ad Alberto Sordi a cento anni dalla loro nascita nel corso del quale sarà proiettato il film ‘I Vitelloni’. Biglietto unico 6 euro (anteprime 7 euro), inizio proiezioni ore 21.30. «Dal 2010 – spiegano Luca Benni e Matteo Cesarini – durante i mesi estivi l’attività del Cinema Metropolis di cui siamo gestori si sposta nei luoghi del centro storico, trasformando alcuni scorci già di per sé incantevoli in veri e propri templi del cinema, in un connubio di arte, paesaggio e cultura fortemente vivo in grado di rinnovare la capacità attrattiva del territorio. L’offerta di film di qualità, gli eventi speciali e le rassegne e la programmazione in lingua originale, molto gradita dai numerosi cittadini stranieri di stanza nel nostro territorio nei mesi estivi, ne fanno una delle arene cinematografiche all’aperto simbolo della nostra regione. Per l’estate 2020 – proseguono – data l’eccezionalità della fase che stiamo vivendo, in accordo con l’amministrazione comunale si è optato per un cambio di location spostandoci dal Chiostro di Piazza San Francesco che ha ospitato le edizioni degli ultimi anni. Lo spazio individuato, che si trova sempre nell’area del centro storico umbertidese, è un luogo da sempre simbolo di rinascita, incontro e aggregazione: la Piattaforma. Fondata nell’immediato dopoguerra dai reduci e dalle reduci della Brigata partigiana “Cremona” in un parco di circa 4000 mq con annesso punto di ristoro nel cuore della città, la Piattaforma doveva essere, ed è stata fino alla fine degli anni novanta, un centro di ritrovo ricreativo culturale per le estati degli e delle umbertidesi. Ripensare gli spazi, dargli nuova vita recuperando anche frammenti di memoria storica collettiva rappresenta da sempre una delle finalità della nostra impresa sociale e culturale. In particolare, tra gli obiettivi del riportare in quel luogo cultura e socialità c’è anche l’attenzione nei confronti dei più giovani, con attività legate al loro coinvolgimento attivo, delle famiglie, degli appassionati di arte spettacolare in generale (musica e cinema) in una ipotesi di trasformazione di quello spazio in linea con lo spirito che ha sempre animato il cuore culturale della città».

Castiglione del Lago A Castiglione del Lago venerdì 26 giugno parte invece la rassegna ‘Roccacinema 2020’ nel suggestivo teatro della Rocca Medievale, una splendida location recentemente annoverata tra le 10 arene più belle d’Italia. È ricco di eventi e di qualità il programma che l’esercente Lagodarte Impresa Sociale offre al pubblico del Trasimeno, comprese due importanti manifestazioni come ‘Castiglione Cinema’ e ‘Ars Contemporanea’. «Avremo praticamente uno spettacolo al giorno da fine giugno ai primi di settembre – spiega Piero Sacco, presidente di Lagodarte nonché vicepresidente Anec Umbria – con una programmazione ricca che alterna cinema d’autore, cinema popolare, eventi, film in inglese, concerti, teatro e danza». La rassegna si apre con l’evento legato al centenario della nascita di Federico Fellini e Alberto Sordi. Alle 21.30, introdotto dal critico cinematografico Andrea Fioravanti, ‘Lo sceicco bianco’ di Fellini con Sordi del 1952 che è il primo vero film del grande riminese, autore del soggetto insieme a Michelangelo Antonioni e la sceneggiatura con Tullio Pinelli ed Ennio Flaiano. Per seguire tutte le regole Lagodarte ha predisposto alcuni cambiamenti all’interno della Rocca. L’ingresso è spostato alla fine del camminamento di accesso alle torri del castello con biglietteria è collocata vicina al Cafè Pomarancio: di conseguenza l’uscita del pubblico avverrà dall’arco a sud, vicino all’ospedale (la vecchia entrata). Si dovranno mantenere liberi due posti a fianco di ogni spettatore con la sola eccezione dei componenti dei nuclei familiari che possono stare vicini tra loro: in questo modo la capienza totale della Rocca (400) scende a circa 200 posti ma con le dovute distanze per consentire una visione sicura e rilassante. Gli spettacoli iniziano alle 21.30 allo stesso prezzo degli anni passati: 6 euro (intero), 5 euro (under 12 e over 65), 7 euro l’intero per i film in inglese. Si può acquistare il biglietto online all’indirizzo www.liveticket.it/lagodarte, con il vantaggio di avere il posto assicurato prima dell’eventuale raggiungimento della capienza massima prevista. Sarà in funzione il servizio ristoro al Cafè Pomarancio all’ingresso della Rocca. Prima di ogni film saranno proiettate immagini storiche di Castiglione del Lago degli anni Cinquanta dello scorso secolo selezionate da Luca Petrucci e Andrea Stecchi.

Spoleto Cinema e spettacoli in cortile anche a Spoleto con ‘Spazio Collicola’, il programma estivo dedicato a Federico Fellini nei 100 anni dalla nascita. Un progetto sostenuto dalle due sale, Pegasus e Frau, oltre che da Palazzo Collicola. Dopo la serata di apertura del 26 giugno con l’omaggio a Christo (sarà proiettato ‘Christo. Walking on water’, il documentario di Andrey Paounov), il programma proseguirà per tutta l’estate. Tutti gli spettacoli saranno a pagamento (prezzo intero 6,50 euro e ridotto 5,50) per un totale di circa 56 posti a sedere (che possono diventare circa 90 nel caso in cui ci siano nuclei di congiunti). Le proiezioni avranno inizio alle 21.30.

Marsciano Dopo mesi di stop forzato il Cinema Teatro Concordia Marsciano riparte, proponendo per oltre un mese un nutrito programma di spettacoli, da vivere rigorosamente all’aperto nell’arena estiva. Anche a Marsciano quindi torna il cinema e in giardino dal 27 giugno. La stagione estiva del Concordia, possibile grazie al contributo della Farmacia C. “Le Fornaci” del dr Giulio Lattanzi, è in programma all’interno dei giardini della scuola “IV Novembre”.

Trevi Tutti i fine settimana, dal 26 giugno al 9 agosto alle 21.30, negli splendidi giardini di Villa Fabri a Trevi saranno proiettati film all’aperto con l’iniziativa ‘Cinema con vista’. Evento organizzato in collaborazione con il Cinema Esperia Bastia. L’estate trevana punta quindi sulla cultura, con un ricco cartellone estivo tra teatro, libri, mercatini ma anche cinema quindi. Ed il Ninfeo di Villa Fabri è una location che consente “naturalmente” di applicare tutte le linee guida anticovid. «Nonostante il momento – osserva Francesca Romana Lovelock, consigliere Comunale che affianca il sindaco Bernardino Sperandio nella delega alla Cultura – si è cercato di unire le forze per dare un segnale di ripartenza, proponendo alla cittadinanza ed ai turisti e visitatori, parentesi di svago in un’estate difficile per tutti». Le 18 proiezioni di ‘Cinema con vista’ proseguiranno per tutti i weekend (ogni venerdì, sabato e domenica) fino a domenica 9 agosto.

Foligno, Bastia, Todi e Città di Castello Anche a Foligno recupererà un pezzo della propria storia per portate il cinema all’aperto. L’“Arena giardino Supercinema” è allestita  dai gestori del cinema Clarici in corso Cavour 84 da domenica 5 luglio. A Bastia andrà in scena invece ‘Cinema esperia all’aperto’ in strada Rivierasca. Anche per il Cinema Nido dell’Aquila di Todi una estate di cinema all’aperto. In programma proiezioni nel suggestivo scenario all’aperto situato nel cuore del centro storico del borgo umbro. Dal 3 luglio ‘Super cinema estate’ arriverà anche a Città di Castello nella suggestiva cornice del giardino di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio.

Terni Pure ‘CinemaCielo’ all’anfiteatro romano di Terni, all’interno dei giardini della Passeggiata, ha annunciato un ritorno. Dal 15 luglio, la cooperativa Macchine Celibi che ha in gestione lo spazio tornerà a promuovere proiezioni all’aperto. Si andrà avanti fino al 20 agosto. «Quest’anno ci siamo impegnati in un nuova sfida – spiega Fabrizio Zampetti della Bipede – per dare vita ad uno spazio che amiamo e che è simbolo delle bellezze della città e della nostra regione». Alle 21.15 è l’orario di inizio delle proiezioni con biglietto a 5 euro. Come capienza si passerà dai 900 possibili posti in fase preCovid ai 300 attualmente disponibili causa norme di sicurezza.

Sagra del cinema A completare il vasto programma di cinema sotto le stelle che invaderà l’Umbria questa estate da segnalare anche Sagra del Cinema ‘on the road’. Tra luglio, agosto e settembre il format (kermesse cinegastronomica di successo promossa dall’associazione perugina MenteGlocale andata in scena in questi ultimi sette anni a Perugia e a Castiglion Fiorentino, in provincia di Arezzo) sarà portato in giro per l’Umbria e la Toscana. Schermo gonfiabile itinerante per proiezioni cinematografiche. «Un vero e proprio tour – spiegano gli organizzatori – con un van per portare il cinema in più luoghi possibili, anche nelle realtà che non possono ospitare le grandi arene, così da non andare in contrapposizione con le programmazioni estive degli esercenti». In Umbria al momento già confermate una trentina di serate. Si parte da Pietralunga, domenica 12 luglio, per la prima delle tre date previste nel comune altotiberino, e poi si proseguirà a Gualdo Tadino, Piegaro, Panicale, Magione, Perugia e Norcia. In programma, tra i titoli, grandi classici, con l’immancabile omaggio a Sordi e Fellini (Lo sceicco bianco, Il Marchese del Grillo), opere più recenti (la trilogia di Smetto quando voglio, Bangla, Il grande salto), e film per bambini di tutte le età (Inside out, Wall-E). “La nostra manifestazione nasce per recuperare la dimensione conviviale e popolare della fruizione cinematografica – sottolineano gli organizzatori – e in questa strana estate post Covid-19 la formula itinerante ci sembrava la migliore. Da una situazione di crisi siamo voluti ripartire per proporre qualcosa di diverso, sempre in linea con la filosofia della nostra manifestazione, dandogli anche un valore aggiunto: contribuire alla promozione del grande cinema non solo nelle città ma anche nei luoghi meno battuti dalle circuitazioni ufficiali. La risposta delle amministrazioni è stata fin qui ottima, e abbiamo ancora date libere a disposizione di Comuni o associazioni che volessero ospitare delle serate di cinema”.

I commenti sono chiusi.