venerdì 20 luglio - Aggiornato alle 00:16

Festival giornalismo: da Gratteri a Lercio, mafie e corridoi umanitari. Gran finale Brunori Sas

Ultimo giorno con 35 eventi tutti gratuiti. Proiezione di ‘Fuori fuoco’ girato nel carcere di Terni. Live streaming su Umbria24

Brunori Sas

L’ultimo giorno del Festival prevede 35 eventi suddivisi per tematiche in diverse categorie: panel discussion, incontri, libri, disinformazione, documentari, law&order, crisi umanitarie, Tutti a scuola!, #UsToo e workshop. Il gran finale sarà alle 21 alla Sala dei Notari con il cantautore Dario Brunori, in arte Brunori Sas, che racconterà al pubblico tutti i ‘suoi mondi’ tra musica, teatro, televisione, insieme a Luca Valtorta La Repubblica.

Giornalismo e mafie Tantissimi gli ospiti a confronto nell’ultima giornata di Ijf 18: Ferruccio de Bortoli presidente Longanesi Paolo Flores d’Arcais direttore MicroMega insieme sul palco della Sala dei Notari, alle ore 11, per l’incontro Giornalismo e rivolta. Mezzo secolo dopo il ’68. Alle ore 15 nella Sala dei Notari, parleremo dell’internazionalizzazione delle mafie italiane tracciando la storia e geografia mondiale della ‘ndrangheta insieme al procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri, la videoreporter d’inchiesta del Corriere.it Amalia De Simone e Antonio Nicaso uno dei massimi esperti di ‘ndrangheta nel mondo. A mezzogiorno incontro con il magistrato e scrittore Giancarlo De Cataldo, tra i più amati maestri del noir italiano, a dialogo con Marino Sinibaldi direttore Radio 3, partendo dal suo ultimo libro “L’agente del caos” in uscita per Einaudi ad aprile (Sala dei Notari).

Lercio Vs Giobbe Migrazioni e invasioni, tra satira e fake news sono i temi dell’incontro Lercio Vs Giobbe, alle ore 17.30 nella Sala dei Notai. Sul palco, il gioco di battute e improvvisazione tra gli autori di Lercio.it Alfonso Biondi, Vittorio Lattanzi, Andrea Michielotto, Augusto Rasori e il comico, attore e regista, da anni a fianco di Amref Italia, Giobbe Covatta, lascerà spazio anche ad alcuni brevi ted talk di pura realtà – “momenti verità” – con il contributo del giornalista del Tg2 Valerio Cataldi, di David Puente -blogger e debunker- e di operatori di Amref (evento a cura di Amref Health Africa in collaborazione con Lercio).

Un giorno in pretura Per la prima volta al Festival, Roberta Petrelluzzi autrice e conduttrice dal 1988 della trasmissione Un giorno in pretura su RAI 3: 30 anni di cronaca giudiziaria raccontata da un programma cult. Con lei sul palco della Sala dei Notari, alle ore 16, Antonio Sofi RAI 3. Alle 14.30 nella Sala Raffaello dell’Hotel Brufani, la presentazione del libro “Scoperta. L’Italia rinasce dalla ricerca scientifica?” (Codice Edizione, 2018) di Roberto Defez ricercatore CNR, insieme alla senatrice a vita Elena Cattaneo e Marco Cattaneo direttore Le Scienze.

Donne Nascere e crescere donna in Medio Oriente comporta dover lottare per i propri diritti e per la propria sopravvivenza anche di più che in altre parti del mondo. Alle ore 11.45 nella Sala Raffello dell’Hotel Brufani il dibattito La guerra e la forza delle donne con Laura Aprati giornalista e documentarista, Marco Bova giornalista e documentarista, Sara Manisera giornalista freelance, Arianna Pagani fotografa freelance Marta Serafini Corriere della Sera.

Giornalismo e pubblicità Quello tra giornalismo e pubblicità è sempre stato un rapporto a doppio filo, una relazione necessaria, sofferta e vitale allo stesso tempo. Il digitale ha creato le condizioni per ridefinire questo legame, prima che il filo si spezzi. Chi ha paura del Brand Journalism? A dialogo Federico Ferrazza direttore Wired Italia, Paolo Iabichino chief creative officer Ogilvy & Mather Italia e Anna Masera garante del lettore La Stampa (ore 11 Sala del Dottorato).

Panel Tra i panel discussion di domenica: Newsfood: parlare di cibo sui media tra gusto, salute, economia e fake news con Dario Bressanini Università dell’Insubria, Chiara Centamori consulente e project manager, Eleonora Cozzella Gruppo L’Espresso, Manuela Kron direttore corporate affairs Nestlé e Roberta Russo Aidepi (ore 15.30 Hotel Brufani Sala Raffaello); Political bots, disinformazione a portata di mouse con Renato Gabriele fondatore Oohmm, Giulia Seno Ansa, Manuela Vacca giornalista (ore 15.45 Centro Servizi G. Alessi); I nuovi linguaggi del graphic journalism: dal reportage a fumetti al political comic con Lelio Bonaccorso fumettista, Claudia Brunetto giornalista e critica teatrale, Gianluca Costantini artista attivista, Marta Occhipinti giornalista e saggista ed Elettra Stamboulis curatrice d’arte e scrittrice (ore 15.30 Sala del Dottorato); nell’incontro Arte al buio una reportage-inchiesta sull’arte “nascosta” in Umbria, realizzato dalla Scuola di giornalismo radio televisivo di Perugia, con Valerio Cataldi TG2, Ida Colucci direttrice Tg2 e Antonio Socci direttore Scuola di Giornalismo Perugia (ore 17.00 Sala della Vaccara).

Dai corridoi umanitari al terremoto Si parlerà di Luci e ombre dei corridoi umanitari: funzionamento, prospettive e rappresentazione mediatica con Laura Silvia Battaglia giornalista freelance, Marta Cosentino giornalista freelance, Gaëlle Courtens portavoce FCEI e Gennaro Giudetti operatore umanitario (ore 18.15 Sala della Vaccara); del Terremoto: lo stato della ricostruzione e il ruolo del giornalismo con Livia D’Andrea volontaria Brigate di Solidarietà Attiva, Emidio di Treviri Emidio di Treviri, Davide Falcioni Fanpage.it, Mario Sensini Corriere della Sera e Andrea Volterrani Università di Roma Tor Vergata (ore 17 Centro Servizi G. Alessi); delle persone intersex e transgender, oltre gli stereotipi con Michela Balocchi ricercatrice e co-fondatrice Intersexioni, Ethan Bonali attivista transgender, Jane Fae giornalista e attivista per la libertà sessuale e Storm Turchi attivista transgender (ore 15.30 Sala della Vaccara).

Fuori fuoco Al Cinema Postmodernissimo, alle ore 11, la proiezione in anteprima assoluta di Fuori fuoco, un film documentario girato da 6 detenuti nel carcere di massima sicurezza di Terni. Nel film gli autori raccontano la propria vita mettendo a confronto personalità e nazionalità diverse mettendo in scena la semplice verità, la dimensione più sorprendete. Regia di Rachid Benbrik, Erminio Colanero, Rosario Danise, Alessandro Riccardi, Slimane Tali, Thomas Fischer. Interverranno alla proiezione: Chiara Pellegrini Direttrice del carcere di Terni, Oreste Crisostomi fil-maker e i produttori Sandro Frezza e Ferdinando Vicentini Orgnani.

Eventi in live streaming Tutte le sessioni saranno trasmesse in diretta sul sito, nella scheda di ogni evento, sul canale YouTube e sulla piattaforma video di Ijf. I principali anche sulla home page di Umbria24.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.