mercoledì 18 settembre - Aggiornato alle 08:14

‘Festival delle corrispondenze’, il carteggio con le lettere della sorella di Giacomo Leopardi vince il Premio Aganoor

I riconoscimenti in occasione del festival che prende il via giovedì con Il Signor Distruggere. In attesa di Odifreddi e Greison

Un incontro del Festival delle corrispondenze a Monte del Lago

di D.N.

Informazione, bufale e proselitismo sul web. Al via giovedì 5 settembre a Monte del Lago, Magione, l’ottava edizione del Festival delle Corrispondenze. Tra i suoi appuntamenti più attesi, tutti ad ingresso gratuito, i monologhi di Piergiorgio Odifreddi e Gabriella Greison. Si parte subito però con temi di stretta attualità. Alle 19, in piazzetta Sant’Andrea, il Signor Distruggere, alias Vincenzo Maisto e Claudio Michelizza di Bufale.net, sollecitati da Sandro Iannaccone, parleranno di bufale e disinformazione in un incontro dal titolo ‘Lettere digitali dal Medioevo’. Dal loro punto di vista privilegiato analizzeranno casi, storie e storture della comunicazione ai tempi dei social. A moderare l’incontro ci sarà Iannacone, fisico, giornalista e comunicatore scientifico, docente di giornalismo web e videogiornalismo e collaboratore di diverse testate.

Lettere digitali Il Signor Distruggere (Vincenzo Maisto) è un blogger, scrittore per Rizzoli e influencer salernitano, seguitissimo sui social network con oltre un milione di followers distribuiti sue tre social: Facebook, Instagram e Twitter. Il “Guru” del blog dai 100.000 accessi giornalieri, con post virali che superano i tre milioni di interazioni. Autore di un dissacrante libro del 2015 dal titolo Distruggere i sogni altrui esponendo la realtà oggettiva, nel 2018 edita per Rizzoli Le pancine d’amore. Nel 2017 vince un MacchiaNera Internet Awards nella categoria “Miglior articolo o post” con Il fanatico mondo delle mamme battendo nella competizione, tra gli altri, Enrico Mentana e Selvaggia Lucarelli. Il Festival nella giornata di giovedì prevede, alle 18, la presentazione del libro dal titolo Novità aganooriane a cura di Alba Scaramucci e Isabella Nardi e alle 22 il concerto dei Four Seasons.

Premio letterario Il Festival delle corrispondenze ospita anche la 21esima edizione del Premio letterario Vittoria Aganoor Pompilj che ha registrato una partecipazione straordinaria: 35 i volumi di carteggi inviati dalle case editrici per la prima sezione e oltre 140 le lettere ricevute da tutta Italia per la seconda sezione. Segno dell’interesse sempre vivo intorno a questo particolare genere letterario. Il carteggio ‘Paolina Leopardi, lettere (1822-1869)’ a cura di Elisabetta Benucci, Sesto Fiorentino, (editore Apice Libri) vince la prima sezione Premio letterario Vittoria Aganoor Pompilj riservata all’edizione di carteggi. Con questo riconoscimento, la giuria ha voluto contribuire anche a valorizzare la figura di Paolina Leopardi nella ricorrenza dei cento cinquant’anni dalla sua morte. Come spiega la giuria, “le lettere di Paolina, scrittrice e traduttrice, sorella di Giacomo Leopardi, hanno un elevato valore documentario che consente di conoscere la rete di relazioni amicali e intellettuali poste in essere con determinazione e coraggio, e consente, nel contempo, di ricostruire la cartografia dei sentimenti di una generazione di donne duramente limitate nella loro espressione, oltre che nella libertà di movimento”. Per la seconda sezione, riservata a componimenti in forma di lettera, i primi tre classificati sono: Cristina Fumagalli di Corte Franca (Bs), Antonella Giueio di Roma e Clara Kaisermann di Mezzolombardo (Trento). Il vincitore verrà reso noto in occasione della cerimonia di premiazione che si terrà l’8 settembre a Monte del lago in occasione del Festival delle Corrispondenze. Segnalate le lettere scritte da: Mauro Barbetti di Ancona, Alessandro Ghebreigziabiher e Diego Pulliero di Padova. La giuria della prima sezione era composta da Maurizio Tarantino (direttore Biblioteca Classense e MAR di Ravenna), presidente; Adriana Chemello (Università di Padova), Isabella Nardi (Università di Perugia), Mario Squadroni (Università di Perugia), Massimiliano Tortora (Università di Torino), Vanni Ruggeri (storico), Alessandra Tarquini (Università di Roma “La Sapienza”).

Cucina di lago Dal 5 all’8 settembre infatti nello splendido borgo del Comune di Magione sarà possibile assistere ai numerosi eventi gratuiti del Festival delle Corrispondenze e, a sera, assaporare il meglio della gastronomia del Trasimeno con la Zzurla. Come ogni anno, infatti, tutte le sere sarà possibile cenare a lume di candela nello splendido giardino di Villa Aganoor. Appuntamento imperdibile quindi anche per gli amanti della cucina di lago. Un’unione vincente in cui la migliore cucina, tutta realizzata dalle donne del posto con prodotti di qualità, si unisce a una manifestazione che valorizza il ricco patrimonio di Monte del Lago.

I commenti sono chiusi.