martedì 31 marzo - Aggiornato alle 15:31

Encuentro, i progetti nelle scuole e nelle biblioteche entrano nel vivo: incontri e gruppi di lettura

Coinvolti sei istituti tra medie e superiori, oltre 300 studenti che lavorano su Don Chisciotte e Cronaca di una morte annunciata, cinque biblioteche umbre con la novità della Sperelliana di Gubbio

Encuentro si avvicina, ripartono le iniziative con le scuole

di D.N.

Sei scuole tra medie e superiori, oltre trecento ragazzi, cinque biblioteche. Encuentro continua a lavorare, e con impegno sempre crescente, sul tessuto connettivo della comunità dei lettori in tutta l’Umbria. La sesta edizione del festival perugino dedicato alla letteratura in lingua spagnola è in programma dal primo al cinque maggio prossimi, ma coi suoi progetti sul territorio è attivo tutto l’anno.

Scuole Innanzitutto le scuole. Si replica la fortunata formula sperimentata negli anni scorsi: gli studenti dei sei istituti coinvolti – Scuola media Mastro Giorgio-Nelli di Gubbio, Scuola media Pennacchi di Petrignano d’Assisi, Scuola media Foscolo di Perugia, Liceo Pieralli di Perugia, Liceo Mariotti di Perugia, Campus Da Vinci di Umbertide – stanno già lavorando da mesi su due grandi classici della letteratura ispanoamericana, vale a dire il Don Chisciotte di Miguel De Cervantes e ‘Cronaca di una morte annunciata’ del premio Nobel Gabriel García Márquez.

Appuntamenti Da venerdì 22 inizierà la seconda fase del progetto, con scrittori e artisti chiamati a intervenire nelle singole scuole per confrontarsi con gli alunni. Si comincia con l’attore Fausto Marchini alle prese col Quijote al Foscolo e al Pieralli, nelle prossime settimane arriveranno la scrittrice toscana Simona Baldanzi, autrice di opere di successo come il romanzo Figlia di una vestaglia blu (Fazi) e il reportage narrativo Il Mugello è una trapunta di terra (Laterza), e il ravennate Matteo Cavezzali, vincitore del Premio Volponi opera prima col suo Icarus (Minimum Fax) dedicato a Raul Gardini. Nei giorni del festival, infine, gli studenti presenteranno i loro lavori in due incontri a cui parteciperanno il romanziere spagnolo José Ovejero (Donne che viaggiano da sole, L’invenzione dell’amore, Prime notizie su Nuela Duarte) e il colombiano Héctor Abad (L’oblio che saremo, Trattato di culinaria per donne tristi).

Gruppi di lettura Ripartono inoltre i gruppi di lettura nelle biblioteche comunali della regione: la Gianni Rodari di Corciano, quelle di Villa Urbani e San Matteo degli Armeni a Perugia, la Bct di Terni e, novità di quest’anno, la Sperelliana di Gubbio. Tutte le biblioteche saranno teatro di incontri durante il festival.

I commenti sono chiusi.