domenica 15 dicembre - Aggiornato alle 17:52

Dieci anni dentro i libri: la casa editrice Aguaplano ha festeggiato a Perugia

Le prime dieci candeline del marchio editoriale spente a San Matteo degli Armeni il 19 settembre. La festa tra musica, brindisi e letteratura

Aguaplano libri: la festa per i dieci anni

Musica, brindisi ma soprattutto – e naturalmente – libri: ha celebrato i primi dieci anni di attività la casa editrice Aguaplano, con una festa che ha animato gli spazi della biblioteca di San Matteo degli Armeni, a Perugia, il 19 settembre. Oltre a un dj set in vinile e all’aperitivo con i vini della Fondazione per l’Istruzione Agraria, Aguaplano ha presentato le novità editoriali, omaggiato i partecipanti con ‘Passages 2009-2019’, di Alessandro Celani, libro fotografico fuori commercio, e proposto sconti su tutto il catalogo.

Il marchio editoriale Aguaplano Libri nasce nel 2009 come casa editrice di saggistica e di classici – nell’ambito delle scienze umane, della psicologia, della letteratura, della filosofia, della teoria sociale, di volumi di poesia e di libri d’arte, con obiettivo di realizzare una produzione editoriale di qualità: pochi titoli, ben distribuiti sul territorio nazionale attraverso una rete di librerie e altri punti vendita pensata ad hoc per ogni volume, proposti all’attenzione dei lettori attraverso un’intensa attività di seminari, presentazioni ed eventi a tema. Aguaplano è anche un’officina del libro e delle produzioni editoriali e propone un’ampia offerta di servizi che va dalla redazione professionale alla videocomposizione, dal progetto grafico del libro al raccordo con i servizi di stampa, dalle strategie di comunicazione editoriale al web publishing, dalla revisione dei testi alle traduzioni. Nel corso degli anni Aguaplano ha cambiato pelle, affiancando alla produzione di cataloghi d’arte, saggistica e manualistica (nella collana ‘Biblioteca di Studi’) una proposta sempre più ricca e diversificata nell’ambito della narrativa (‘Blaupause’), della poesia (‘Lapsus Calami’), della divulgazione (‘GLITCH’ e ‘Festina Lente’) e, recentemente, anche dell’editoria per ragazzi.

I commenti sono chiusi.