martedì 16 luglio - Aggiornato alle 10:19

«Di là dal fiume e tra gli alberi», il Trasimeno protagonista di un documentario su Rai5

La serie in prima visione di Michele Alberico sbarca in Umbria: appuntamento domenica alle 22.05

Una barca sul lago (foto Brusconi)

«Se l’Italia avesse un ombelico, questo sarebbe il Trasimeno. Come un piccolo mondo conchiuso il lago Trasimeno ospita tre isole, circondate da una costellazione di paesi e ciascuna con la sua rocca, le sue tradizioni, la sua lingua. Perché qui, al confine tra Umbria e Toscana, si parla in modo diverso che altrove». Le parole sono del documentario di Michele Alberico per la serie in prima visione «Di là dal fiume e tra gli alberi», in onda domenica alle 22.05 su Rai5. «È una periferia che si fa centro il Trasimeno, un luogo – spiega ancora Alberico – abbracciato da terre e colline, ma i cui cieli si perdono all’infinito. Non è un caso che il lago sia legato alla leggenda di un uomo che si innamora di una ninfa, un essere magico che non tutti possono vedere. Forse per questo i suoi abitanti sono così: persone insolite, portatrici di tradizioni antiche, gente al tempo stesso concreta ma animata da idee visionarie».

I commenti sono chiusi.