Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 26 novembre - Aggiornato alle 09:43

Danza, il Leone d’Oro alla carriera Teshigawara in scena con il suo ‘Adagio’ al Teatro Cucinelli

A Solomeo le note di Mahler, Beethoven, Bach, Mozart, Rachmaninov e Ravel, con i loro adagi, accompagnano il coreografo e danzatore giapponese e la sua ‘musa’ Rihoko Sato

Saburo Teshigawara e Rihoko Sato (ph Hideto Maezawa)

di D.N.

Le note di Mahler, Beethoven, Bach, Mozart, Rachmaninov e Ravel – i loro adagi – accompagnano il nuovo lavoro di Saburo Teshigawara, coreografo e danzatore tra i più rilevanti della danza internazionale, Leone d’Oro alla carriera alla Biennale di Venezia 2022, in scena con il suo Adagio al Teatro Cucinelli di Solomeo giovedì 24 novembre alle 21. Come in un rituale, i gesti e i movimenti dell’artista giapponese, si alternano e uniscono a quelli della sua “musa” e storica collaboratrice Rihoko Sato. Lo spettacolo sarà presentato in una versione rivisitata per il Teatro Cucinelli.

Leone d’Oro “Quando danzo un adagio, il mio corpo si fonde ed il mio cuore è sospeso nello spazio per dissolversi nel nulla. Le parole lentamente evaporano e quando anche la realtà e i pensieri spariscono, sento che sto vivendo la vita e la morte”. Lo afferma Saburo Teshigawara, che ha vinto il Leone d’Oro alla carriera per la Danza con la seguente motivazione: “Coraggioso, straordinario, sensibile ed elettrizzante, Saburo Teshigawara ha ispirato, sfidato e galvanizzato molte generazioni di artisti. La precisissima sensibilità scultorea di Teshigawara, il suo potente senso della forma coreografica e il suo personalissimo linguaggio concorrono a creare un mondo esclusivamente suo. La sua pratica abbraccia una vasta gamma di discipline, dal teatro alle arti visive dal film/video fino alla progettazione di scenografie, luci e costumi per tutti i suoi spettacoli. È la sua capacità di costruire interi ecosistemi artistici insieme al suo inesauribile coraggio a disimparare che ne fanno un unicum rispetto ad altri artisti. Teshigawara coglie il potere di un corpo in flusso costante ed è determinato a espandere il potenziale della coreografia oltre i limiti tradizionali. Il suo spirito pionieristico, la sua immensa tecnica e la sua padronanza di mezzi danno luogo a lavori che oltrepassano i confini scivolando attraverso i generi”.

Biglietti Botteghino telefonico Regionale Teatro Stabile dell’Umbria Tel. 075 57542222. Giorni feriali dalle 17 alle 20. Vendita Botteghino Teatro Morlacchi Piazza Morlacchi 13 – Perugia Tel. 075 5722555 Giorni feriali dalle 10 alle 13.30 e dalle 17 alle 20; Sabato dalle 17 alle 20. Botteghino Teatro Cucinelli Tel. 075 57542213 Il giorno dello spettacolo: dalle ore 19 per le repliche serali; dalle ore 16 per le repliche pomeridiane. Acquisto online: www.teatrostabile.umbria.it

I commenti sono chiusi.