lunedì 14 ottobre - Aggiornato alle 20:01

Dalla calligrafia al Taiji, Cina protagonista anche negli eventi collaterali al Festival delle Nazioni

Tutti gli appuntamenti nel chiostro di San Domenico e in altri luoghi del centro storico di Città di Castello

Il chiostro di San Domenico - foto di Monica Ramaccioni

di A.G.

Incontri, laboratori, musica: Città di Castello incontra la Cina durante il 52° Festival delle Nazioni anche grazie agli eventi collaterali in programma nel chiostro di San Domenico e in altri spazi del centro storico. Dal 24 agosto al 7 settembre, [email protected] andrà ad arricchire il cartellone principale e il chiostro resterà aperto in concomitanza con i concerti nell’adiacente chiesa di San Domenico, che verranno trasmessi in diretta audio. E ancora aperitivi, grazie a un lounge bar a cura del festival, ed esposizioni, con la mostra ‘Chine’, progetto artistico collettivo dedicato alla Cina e composto dalle opere di Luca Baldelli, Andrea Lensi, Fabio Mariacci, Gino Meoni e Simonetta Riccardini. Appuntamenti e iniziative anche presso la Galleria ARTè in via Sant’Apollinare, la Galleria delle Arti di Luigi Amadei di via Albizzini, la Tipografia Grifani Donati di corso Cavour, il Circolo degli Illuminati in piazza Matteotti, la Cattedrale e il Museo del Duomo, il Parco di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio. Tutti gli eventi collaterali del Festival delle Nazioni sono a ingresso libero.

Città di Castello guarda alla Cina La programmazione di [email protected] inizierà con l’inaugurazione di ‘Chine’, mostra in omaggio alla tradizione culturale cinese di Luca Baldelli, Andrea Lensi, Fabio Mariacci, Gino Meoni e Simonetta Riccardini (24 agosto ore 19.00). L’installazione artistica collettiva si basa sull’utilizzo di inchiostro di china e rotoli di carta cinese. La serata proseguirà con l’apertura ufficiale del chiostro e con il dj set di Alessandro Renzini. La cultura cinese sarà presente nella programmazione di [email protected] in tutte le sue diverse sfaccettature: la scuola di Tai Chi Chuan Valtiberina offrirà una dimostrazione a cura di Giorgio Maderna (26 agosto ore 19.00), mentre i caratteri e l’arte del piegare la carta saranno al centro del laboratorio per bambini [email protected] (28 agosto ore 19.00): i bambini cinesi che vivono nel territorio insegneranno ad altri bambini la propria lingua di origine e come si costruiscono le figure di carta, grazie all’iniziativa a cura di Oratorio PerdiQua e Oratorio Don Bosco. La Tipografia Grifani Donati, la seconda stamperia più antica d’Europa, mostrerà l’antica tecnica cinese della stampa su carta, grazie a una dimostrazione su strumenti originali ottocenteschi dal titolo ‘La stampa. Dalla Cina a Città di Castello’ (30 agosto ore 19.00). Paola Conti, Mario Eleno, Francesca Grilli, Paolo Rosini dialogheranno sul concetto taoista del “non agire”, grazie a un’iniziativa a cura di APS C’entro-Città di Castello (3 settembre ore 19.00). Lettura teatralizzata liberamente tratta da ‘Il Milione’ di Marco Polo nello spettacolo ‘Un uomo in viaggio’ dell’associazione culturale Il Castellaccio, realizzato in collaborazione con lo Studio Danza Rita e Roberta Giubilei (3 settembre ore 21.30). ‘Cina. Il suono del vento’ è invece il titolo dell’happening a cura di ACT Artistic Collective Tiberino, che vedrà i quadri e le sculture di Junjie Lai in dialogo con la musica di Chen Xiaotong e Lorenzo Ronti (5 settembre ore 21.30). Non mancherà un assaggio di cucina cinese, nell’aperitivo a cura del Giardino di Giada (6 settembre ore 19.30)

Non solo Cina Non solo la cultura cinese, ma anche le migliori eccellenze del nostro territorio. Aperitivo con degustazione di vini La Palerna (29 agosto ore 19.30), premiazione della vetrina vincitrice del concorso ‘Vetrine in musica’, promosso in collaborazione con Consorzio ProCentro (30 agosto ore 21.00), musica con artisti e gruppi di Città di Castello e Valtiberina: Geoffrey Chaucher’s Sousages Hole (25 agosto ore 22.30), Anima Soul (26 agosto ore 21.30), Il condominio  (28 agosto ore 21.30), Honk Honk Honk (29 agosto ore 21.30), Progetto UmaMi (2 settembre ore 22.30), Mark David & The Wonton Fritti (4 settembre ore 21.30), Bonacrianza (6 settembre ore 21.30). Ci sarà poi l’intrattenimento della musica registrata [email protected] (27 agosto ore 22.30, 29 agosto ore 19.00, 31 agosto ore 19.00, 2, 4, 5, 6 e 7 settembre ore 19.00) e i dj set The Great Wall (Of Sound), Dj 乐大衛 (30 agosto ore 22.00), Dj Kerobee & The [email protected] (sabato 31 agosto ore 22.30) e, nella festa di chiusura di [email protected], Kung Fu Farisan Hi-Fi (7 settembre ore 21.30).

Mostre in centro storico Tre le esposizioni artistiche allestite in locali tifernati. ‘Allegorie Spaziali’ di Pietro Marchioni sarà alla Galleria ARTè di via Sant’Apollinare: l’inaugurazione sarà accompagnata da una degustazione di tè cinesi (23 agosto ore 18.30, mostra aperta fino al 6 settembre 2019); ‘4件事’ di Marco Baldicchi sarà alla Galleria delle Arti di Luigi Amadei di via Albizzini (inaugurazione 25 agosto ore 18.30, mostra aperta fino al 15 settembre 2019); ‘Dragone’, collettiva formata dalle incisioni, litografie e altorilievi realizzati con tecniche orientali da Giampaolo Tomasetti, Alex Koban, Isabella Bianchi Michiel, Junjie Lai e Gianni Ottaviani, sarà ospitata dalla Tipografia Grifani Donati di corso Cavour (inaugurazione 27 agosto ore 19.00, mostra aperta fino al 4 novembre 2019).

Conferenze Insieme a una degustazione di tè cinesi nella Galleria ARTè di via Sant’Apollinare, il direttore artistico del Festival delle Nazioni, Aldo Sisillo, illustrerà il programma del festival (25 agosto ore 17.00); nella Sala degli specchi del Circolo degli Illuminati di piazza Matteotti, Dianella Gambini e Stefano Ragni dell’Università per Stranieri di Perugia racconteranno il progetto Turandot, che da dieci anni aiuta studenti provenienti dalla Cina a formarsi nel nostro Paese (28 agosto ore 18.00); il maestro Jean-Christophe Frisch e il musicologo François Picard offriranno invece una guida all’ascolto della Messa dei gesuiti di Pechino – concerto in programma nella Chiesa San Domenico nell’ambito del cartellone  principale del Festival delle Nazioni – nel Salone gotico del Museo del Duomo (1 settembre ore 18.00).

Concerti collaterali La classe di canto della Scuola comunale di musica Giacomo Puccini eseguirà un programma di musiche al femminile, composte da Clara Schumann, Fanny Mendelssohn e Alma Mahler, nella Sala degli specchi del Circolo degli Illuminati (30 agosto ore 18.00), mentre la Filarmonica Giacomo Puccini diretta da Francesco Marconi si esibirà nel concerto ‘Dolce color d’Oriente zefiro’ al parco di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio (1 settembre ore 12.00). Si rinnoverà infine l’appuntamento con ‘Case armoniche’, iniziativa giunta ormai alla sua sesta edizione. Quest’anno il percorso tra architettura e musica alla scoperta di luoghi della città porterà il pubblico alla scoperta della Fabbrica del Duomo (1 settembre ore 9.00, prenotazioni entro il 29 agosto al 340 0521116).

I commenti sono chiusi.