Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 24 settembre - Aggiornato alle 16:40

Corsa all’Anello, dall’omaggio a San Giovenale alla sfida equestre al Campo de li giochi

Cerimonia in cattedrale alla vigilia della gara: domenica la competizione a cavallo

Cerimonia unica, pensata appositamente per Secondo Aevo, quella di sabato, serata antecedente alla Corsa all’Anello al Campo de li Giochi. Nella cattedrale di Narni è stato omaggiato San Giovenale, da parte dei terzieri della Corsa all’Anello. «La cerimonia –ha spiegato la responsabile del settore coreografico dell’associazione Corsa all’Anello Patrizia Nannini – è il completamento delle benedizioni dei tre terzieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria che si sono tenute nei giorni precedenti nelle chiese di Santa Margherita, San Francesco e Santa Maria Impensole. Una sorta di benedizione congiunta ed un omaggio al Santo patrono da parte di tutto il mondo della Corsa all’Anello». In cattedrale presenti i musici dell’Associazione Corsa, i capo priori ed i priori dei terzieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria, rispettivamente Cesare Antonini e Serenella De Arcangelis, Giuseppe Ratini ed Andrea Massarelli e Danilo Regis e Pamela Raspi, con i tre porta gonfaloni. Ci
saranno poi le tre allegorie dei terzieri, Allegra Mercuri (Mezule), Silvia Isidori (Fraporta) e Anita Mascherucci (Santa Maria) che hanno donato tre rose a San Giovenale, i tre portalance dei terzieri e la responsabile Patrizia Nannini che h portato l’anello d’argento. Durante la cerimonia, Don Sergio Rossini ha benedetto i simboli della Corsa all’Anello, ovvero l’anello, le lance ed i vessilli. E ora la sfida equestre può avere inizio. Domenica 5 settembre, al Campo de li Giochi si terrà l’attesa giostra equestre in cui si sfideranno fino all’ultimo anello i cavalieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria.

Corsa all’anello Nell’avvincente gara equestre i cavalieri si scontreranno in un duello diretto. La gara consiste nell’infilare con la lancia un anello sospeso su un braccio meccanico. La caratteristica della corsa è la velocità e la tecnica. Ciascun fantino di terziere deve battere quello dell’altro terziere sul tempo per arrivare prima ad infilare l’anello. Rapidità, buona mira e freddezza sono le armi vincenti del cavaliere che deve infilare l’anello di 10 cm di diametro al galoppo. Un dispositivo elettronico sgancia automaticamente l’anello avversario quando al terzo giro l’altro viene preso dal primo dei cavalieri che arriva sul porta anelli. La gara si svolge su un tracciato ellissoidale dove ciascun fantino sfida gli altri con gare uno contro uno su tre giri e tre tornate. Ogni anello conquistato ha un punteggio, vince il terziere che al termine
delle tornate ha totalizzato più punti. La gara si svolge in tre tornate, ognuna formata da tre gare dirette e decreterà il vincitore dell’anello che ‘ne vanterà gloria per l’anno intero’. Nel 2019, ultimo anno in cui è stata disputata la gara, si è aggiudicato la vittoria della Sfida il terziere di Fraporta e quella della Rivincita, il terziere di Mezule.

Il campo de li giochi I responsabili della scuderia del terziere Mezule Simone Galletti e Federico Minestrini schiereranno in campo Cristiano Liti che correrà su Scoiattolina, Ernesto Wilmi Santirosi che monterà Bridge Ares e Tommaso Finestra che correrà su Air County. La riserva del terziere bianconero è Lorenzo Proietti. I responsabili della scuderia del terziere Fraporta Edoardo Secondi, Federico Grillini e Luca Saltimbanco metteranno in campo Luca Paterni su Oro Y Plata, Jacopo Rossi su Mazzini e il debuttante Leonardo Piciucchi su Don Medellin.. La riserva sarà Mattia Zannori. Il responsabile della scuderia di Santa Maria Diego Cipiccia schiererà Tommaso Suadoni su Spirit
of Fall, Marco Diafaldi su Gran Corredor e Marco Bisonni su Monsieur Polly . La riserva sarà lo stesso responsabile Diego Cipiccia. Per quanto riguarda le tornate la prima sarà da disputata da Ernesto Santirosi (Mezule), Luca Paterni (Fraporta) e Marco Diafaldi (Santa Maria). La seconda da Tommaso Finestra (Mezule), Jacopo Rossi (Fraporta) e Tommaso Suadoni (Santa Maria) e la terza da Cristiano Liti (Mezule), Leonardo Piciucchi (Fraporta) e Marco Bisonni (Santa Maria).

I commenti sono chiusi.