sabato 25 maggio - Aggiornato alle 11:48

Andrea Scanzi: da Salvini a Di Maio, vi racconto la Terza Repubblica a teatro

‘Salvimaio’ è il nuovo spettacolo del giornalista de Il Fatto Quotidiano, in programma al teatro Concordia di Marsciano con un evento targato Teatro del vino

Andrea Scanzi a teatro con «Salvimaio»
Andrea Scanzi

di A.G.

Dopo il successo di ‘Renzusconi’, Andrea Scanzi torna a teatro con un nuovo spettacolo: giovedì 24 gennaio (ore 21) al teatro Concordia di Marsciano è in programma ‘Salvimaio’, per un evento promosso dall’associazione Teatro del vino.

La terza Repubblica dei “dilettanti allo sbaraglio” Cos’è questa “Terza Repubblica” di cui si parla dopo il voto del 4 marzo? Esiste o è solo propaganda? Che sta succedendo in Italia? Di Maio e Salvini sono destinati a stare insieme a lungo? Che fine ha fatto la sinistra? Renzi fonderà davvero un partito sull’esempio di Macron o infierirà fino in fondo su quel che resta del Pd? Sono queste alcune delle domande che Andrea Scanzi si pone, con il consueto stile ironico e corrosivo, nello spettacolo ‘Salvimaio’, ideale seguito del fortunato ‘Renzusconi’. La tesi di Scanzi è chiara: oltraggiati da una sfilza di governi-inciucio, la maggioranza degli elettori ha preferito a marzo il salto nel buio e i “dilettanti allo sbaraglio”, guidati dal semisconosciuto Conte. In questo senso, il populismo che caratterizza la terza Repubblica è una sorta di reazione ai professionisti della politica: al mito delle larghe intese, ai vecchi “volponi” del centrodestra, ai “giovani vecchi” renziani. Da ‘Renzusconi’ a ‘Salvimaio’, dal «gattopardismo 2.0» al governo del cambiamento. Con l’ausilio di musiche e video, Scanzi racconta con ironia e partecipazione uno scenario politico del tutto inedito. A fine spettacolo il giornalista sarà a disposizione degli spettatori per firmare le copie del suo ultimo libro, ‘Salvimaio. Dall’inciucio al populismo: Terza Repubblica o dilettanti allo sbaraglio?’, edito da Piper First.

I commenti sono chiusi.