mercoledì 16 ottobre - Aggiornato alle 17:14

Ambiente, umanità e prospettive: a FolignoLibri l’occhio critico di scrittori, ricercatori, giornalisti e musicisti

Quinta edizione per l’evento che attende come ospiti, tra gli altri, Jacopo Fo, Bruno Arpaia, Fabio Ciconte, Paola Barbato, Massimo Zamboni. Iniziative anche nelle scuole

Bruno Arpaia

La quinta edizione di FolignoLibri organizzata dall’Associazione Culturale Ikaria e Multiverso Coworking, in collaborazione con Zut!, sarà interamente dedicata alla tematica dell’ambiente e si svolgerà l’11, 12 e 13 ottobre 2019 con tutti gli appuntamenti gratuiti. Come nelle precedenti edizioni, mantenendo così una struttura multidisciplinare, agli scrittori si affiancheranno ricercatori, giornalisti e musicisti di respiro nazionale, che hanno trattato il tema con occhio critico e profondo. Martedì 8 ottobre al Multiverso Foligno Coworking si è tenuta la conferenza stampa della quinta edizione dal titolo “La luna e i falò: ambiente, umanità e prospettive”.

Arpaia e Ciconte FolignoLibri 2019 debutterà venerdì 11 ottobre con una dedica-reading a Piero Fabbri, scrittore e giornalista spellano, appassionato difensore dei diritti umani e dell’ambiente: i suoi scritti saranno interpretati e musicati da Michele Bandini. Gli scrittori Bruno Arpaia e Fabio Ciconte presenteranno rispettivamente “Qualcosa là fuori” (Guanda Editore) e “Il grande carrello. Chi decide cosa mangiamo” (Ed. Laterza).

Tavole rotonde Nei pomeriggi di sabato 12 e domenica 13, due tavole rotonde permetteranno al pubblico di approfondire due temi chiave sull’ambiente e che ci riguardano molto da vicino: lo smaltimento rifiuti, e lo stabilimento siderurgico dell’Ilva di Taranto. Alla prima tavola interverranno Christian Raimo (scrittore e giornalista), Maria Federica di Nola (Università dei Paesi Baschi) e Dario Minervini (Università Federico II – Napoli) con la conduzione di Maurizio Zara (Legambiente Umbria). La tragica storia dell’Ilva verrà invece raccontata e discussa assieme a Salvatore Romeo (autore de “L’acciaio in fumo. L’Ilva di Taranto dal 1945 a oggi”), Massimo Mucchetti (giornalista, ex presidente della Commissione Industria presso il Senato) e Rosella Muroni (parlamentare, ex presidente nazionale di Legambiente); saranno moderati da Maria Maranò (Segr. Nazionale Legambiente).

Barbato e Zamboni Come ogni anno FolignoLibri propone poi degli appuntamenti serali: quest’anno vi sarà Paola Barbato, autrice di Dylan Dog, che presenterà il suo ultimo libro ”Zoo” (Edizioni Piemme), Massimo Zamboni, musicista ed ex chitarrista dei CCCP e CSI, che si esibirà in un poetico reading musicato “Anime Galleggianti”, e Jacopo Fo chiuderà la rassegna con lo spettacolo “Ecologia, Follia e Dintorni”.

Iniziative nelle scuole Come nelle passate edizioni il Festival si farà anche a scuola: gli studenti delle superiori (Aula Magna I.T.T. Da Vinci) avranno l’opportunità di discutere di ambiente, e riflettere sulle prospettive di un futuro tutto da (ri)costruire insieme a Francesco Panié (Terra Onlus). Presso le Scuole medie invece (Ist. Comprensivo Galilei – Sant’Eraclio) si svolgerà il laboratorio “Abbracciare gli alberi” ideato e condotto da Valentina Valecchi, la quale condurrà anche un’altra proposta ludico-didattica “Come le Balene”, per bambini dai 4 anni in su, che costituisce la prima tappa del nuovo progetto per l’infanzia “In Punta di Piedi” a cura di Zut.

I commenti sono chiusi.