giovedì 22 agosto - Aggiornato alle 15:52

‘Alla ricerca dell’arte perduta’, prorogata la mostra al Museo archeologico nazionale dell’Umbria

Fino a marzo saranno ancora esposte opere del IV secolo a. C. recuperate dai Carabinieri del Nucleo investigativo di Perugia

Una delle opere recuperate ed esposta al Manu

Considerato il numero di visitatori e in seguito alle tante richieste, è stata prorogata fino a lunedì 18 marzo la mostra ‘Alla ricerca dell’arte perduta’ allestita al Museo archeologico nazionale dell’Umbria. La mostra propone opere recuperate nel 2016 dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Perugia. Si tratta di trentuno reperti che rientrano nell’ambito culturale dell’Italia meridionale del IV sec. a.C.. Varie sono le tipologie rappresentate: la statuaria, vasi plastici, la ceramica apula a figure rosse, la ceramica gnathia, ceramica a vernice nera con dorature.

I commenti sono chiusi.