Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 23 ottobre - Aggiornato alle 13:31

Alchemika, edizione in mascherina e tendone da circo per il festival delle arti di strada

L’associazione Fiorivano le viole non rinuncia all’evento simbolo di rinascita di un intero quartiere del centro storico di Perugia. Al Parco Santa Margherita anche Moni Ovadia

Alchemika arte di strada
Alchemika

di D.N.

“Tra mille peripezie, all’ultimo minuto e in forma ridotta ma Alchemika si farà”. L’annuncio dell’Associazione Fiorivano le viole che aggiunge: “Con tutte le precauzioni del caso per vivere l’arte in sicurezza”. Palco principale sarà quello del Parco Santa Margherita in un tendone da circo appositamente allestito, novità dell’edizione in mascherina del 2020 per garantire maggiori distanziamenti. Apertura venerdì 16 ottobre alle ore 21 con l’ospite speciale Moni Ovadia e poi 2 spettacoli al giorno, alle 18.30 e alle 21, sabato 17 e domenica 18. Il tutto rigorosamente in mascherina, su prenotazione e fino ad esaurimento posti. Sabato e domenica inoltre, in via della Viola, dalle 19 in poi chi è fortunato potrà incontrare un simpatico personaggio, in equilibrio sui trampoli, circondato di bolle di sapone oppure impegnato in altri esercizi circensi.

Arte circense in sicurezza Fiorivano le Viole, ente promotore dell’evento, opera dal 2012 in termini di volontariato, sul territorio perugino con l’obiettivo di riqualifica di una della zona del centro storico cittadino individuabile come quartiere intorno a via della Viola. Da sette anni organizza Alchemika, festival di arti di strada, fruibile gratuitamente e dedicato ad adulti e bambini. Quest’anno la delicata situazione in atto a causa della pandemia ha indotto a profonde riflessioni su come e cosa fare per portare avanti i progetti dell’associazione garantendo sicurezza ma anche continuità, per rimanere presenti e lasciare alle persone dei piccoli punti fermi, delle rassicuranti note di continuità e “normalita”, seppur rivista, in un momento così tanto incerto e delicato. In questa ottica è la volontà di dare vita ad Alchemika, anche quest’anno come ogni anno, in una versione ridotta e meno esuberante ma comunque funzionale nel regalare un momento di spensieratezza, di arte e un fugace sorriso da vivere dietro la mascherina.

Nuovo spazio e prenotazioni Per poter attivare tutte le precauzioni necessarie a garantire sicurezza e protezione, l’evento si svolgerà al parco Santa Margherita, area verde in prossimità del quartiere più volte teatro di attività di Fiorivano le Viole. Il parco ospiterà un tendone da circo organizzato con ingressi e uscite, sedute assegnate e distanziate, personale di gestione, controllo, sanificazione. In via della Viola allestimenti dedicati e artisti di strada ambulanti in passaggio casuale regaleranno il colore “alchemiko” alla strada simbolo del festival. Si può prendere parte all’evento prenotandosi al seguente indirizzo mail: [email protected] Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, mascherina obbligatoria.

Programma Al Parco Santa Margherita, il tendone da circo “alchemiko” ospiterà venerdì 16 ottobre, ore 21, Moni Ovadia: Con “Meticci” sarà un viaggio musicale attraverso incontri e risonanze. Con Medistan Ensemble e la partecipazione di Ceja Celen, Vania Mancini e Zingare Spericolate. Sabato 17 ottobre, ore 18.30, la Compagnia La Sbrindola in “Shock’ em all”. Esilarante spettacolo di giocoleria, equilibrismo e clownerie. Adatto a tutte le età. Ore 21 la Compagnia Los Filonautas in “Naufraghi per scelta”. Spettacolo di teatro/circo su filo teso. Poesia, tecnica circense e suggestione teatrale creano un mondo onirico coinvolgente adatto per un pubblico di tutte le età. Domenica 18 ottobre, ore 18.30, Compagnia Nando e Maila in “Sonata per tubi”. Arie di musica classica per strumenti inconsueti giocate tra performance di palo cinese, acrobatica, verticalismo, giocoleria e chi più ne ha più ne metta. Adatto a tutte le età. Ore 21, Compagnia Duo sulla falsa riga in “La VidaRosa”. Spettacolo di danza aerea e circo – teatro tra sperimentazioni sul partnering al suolo e in aria e importanti momenti attoriali. Spettacolo complesso ma comunque adatto a tutte le età.

I commenti sono chiusi.