Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 12 agosto - Aggiornato alle 18:08

Aestivum, Mostra mercato del tartufo estivo e della rosa di Cascia: viaggio tra le eccellenze

Il programma della due giorni di sabato 6 e domenica 7 agosto nella città di Santa Rita

E’ stata presentata mercoledì mattina la quattordicesima edizione di “Aestivum”, la Mostra mercato del tartufo estivo e della rosa di Cascia, che si terrà sabato 6 e domenica 7 agosto nella città di Santa Rita.

La manifestazione, realizzata con il patrocinio della Regione Umbria, del Comune di Cascia, della Proloco di Cascia-Roccaporena e con la collaborazione degli artigiani di ‘Io Compro Umbro’, ospiterà stand dedicati ai prodotti tipici del territorio, degustazioni, incontri, spettacoli musicali, laboratori e coinvolgerà il centro storico della cittadina umbra.

Così il sindaco di Cascia Mario De Carolis: «La Mostra Mercato del tartufo estivo e della rosa si conferma un appuntamento di richiamo e di continua scoperta per i cultori delle eccellenze del nostro territorio. Avendo visto crescere negli anni l’interesse dei visitatori verso questa manifestazione, abbiamo pensato di portare alcune novità nel programma, per creare un’occasione felice e di festa per gli appassionati e non solo». Entusiasmo confermato anche dal presidente della proloco di Cascia-Roccaporena, Luigi Ercoli, il quale ha sottolineato «Il valore della manifestazione all’interno del palinsesto programmi della città e l’importanza di una collaborazione integrata tra i diversi enti territoriali».

Tra i relatori anche Gabriele Lena, presidente dell’azienda Int.Geo.Mod. srl, geologo e progettista territoriale per numerosi enti pubblici e privati, il quale, da oltre 15 anni, si occupa di sviluppo e valorizzazione territoriale e di ricerca su digitalizzazione e alta formazione: ‘Aestivum è un importante evento legato alla promozione del territorio di Cascia, dove la ricerca e i progetti ad alto valore culturale e le recenti opportunità offerte dal Pnrr e dai fondi Sisma concorrono al raggiungimento di un obiettivo unico: il rilancio delle economie territoriali’.

Aestivum, dal 6 al 7 agosto, sarà un viaggio alla scoperta delle eccellenze della nostra terra con momenti di incontro e di approfondimento con esperti del settore. L’apertura degli stand è prevista per sabato 6 agosto alle ore 10, mentre alle ore 10.30 presso la Sala Sant’Emidio, ci sarà una tavola rotonda di presentazione della manifestazione, sul tema ‘Rosa e Tartufo: anime e valori del territorio della Valnerina” con la partecipazione di Mario De Carolis, sindaco di Cascia, Michele Capitani del laboratorio di scienze e del territorio di Spoleto e in collegamento Domizia Donnini della facoltà di agraria dell’Università degli Studi di Perugia. Si segnala l’incontro di sabato pomeriggio con Alessandro Orfei, giornalista professionista e amante del proprio territorio che, nel 2017, ha deciso di creare, insieme al cugino, l’azienda agricola Agribio Monte Pennino, la cui mission è quella di creare valore della sua terra attraverso la riscoperta dell’agricoltura e di coltivazioni di qualità.

Una novità di quest’anno è il coinvolgimento di tutte le aree del centro storico della città: da Piazza Garibaldi all’Ipogeo, dai Giardini Mario Marelli a Piazza Garibaldi ed anche Viale Santa Rita, Sala Sant’Emidio e Piazzale San Francesco. All’interno dell’Ipogeo, per tutta la durata della manifestazione, sarà possibile acquistare prodotti della filiera agricola del territorio. Sabato alle ore 18:00 è previsto anche un momento di degustazione di piccoli assaggi offerti dai produttori locali. Per gli amanti di musica e di vino, sabato 6 agosto in Piazza Garibaldi dalle 19:00 alle 21:00 si svolgerà un concerto in acustico di durante il quale sarà possibile continuare la degustazione dei vini.

Monica Del Piano, assessore alla Cultura del Comune di Cascia, ha evidenziato «la centralità, in questa edizione, della Rosa, che farà da a fil rouge ad una serie di iniziative e di attività che valorizzeranno la figura di Santa Rita come donna e santa e il suo profondo legame con questo simbolo». Sono state coinvolte associazioni ed enti locali nella realizzazione di laboratori creativi ed iniziative aperte a tutti. Tra queste Moica., Movimento italiano casalinghe che ha organizzato il corso di Macramè previsto domenica e la proloco di Cascia-Roccaporena che ha lanciato la II edizione di Cascia Fiorita, il concorso green che valorizza la città attraverso il decoro floreale, la cui premiazione è prevista domenica. In programma anche due visite guidate nei dintorni della città di Cascia: nel pomeriggio di sabato da Cascia Centro a Roccaporena e ritorno sul sentiero di Santa Rita, mentre domenica mattina da Rocca di Cascia a Ocosce.

I commenti sono chiusi.