mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 13:57
13 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 14:41

Cucciolina di labrador legata al collo e segregata. Trovata in una cantina al buio nel centro storico di Perugia

I proprietari sono andati via di casa per una settimana lasciando il cane in stato di abbandono. Segnalazione dei cittadini

Cucciolina di labrador legata al collo e segregata. Trovata in una cantina al buio nel centro storico di Perugia

Grazie all’intervento del dipartimento prevenzione veterinaria ASsl1 di Collestrada, dietro la segnalazione fatta al tecnico responsabile Mario Pierangeli ( nella foto) è stata salvata una cucciolina di Labrador, una femminuccia di poco più di un anno, che era tenuta segregata in una cantina, al buio, legata con una corda di metallo ad un anello al muro, in un appartamento in centro storico a Perugia.

I particolari Il cucciolo, tenuto tutto il giorno e la notte in un ambiente angusto, abbaiava e i suoi lamenti sono stati sentiti dai vicini che hanno prontamente avvisato i vigili urbani. Da li a breve, dopo una indagine, è stato rintracciato il proprietario dell’appartamento che aveva dato con un regolare contratto di affitto i locali a due studenti cinesi i quali se ne erano andati via da alcuni giorni (ndr a Roma per una settimana ) lasciando il labrador abbandonato a se stesso. Così, il proprietario, aprendo la porta dell’appartamento, assieme al responsabile tecnico Pierangeli , hanno trovato la piccola , di nome Kira, in un penoso stato di abbandono, affamata, tra sporcizia e odori nauseanti. Il cucciolo, è stato immediatamente liberato ed è stato preso in affidamento dal proprietario dell’appartamento il quale ha avuto subito riscontro di grande affetto e dolcezze dal cucciolo che ha trovato così una nuova famiglia che le vuole bene. Il fenomeno dell’abbandono degli animali si ripete con maggior frequenza, ha sottolineato Mario Pierangeli, e chi volesse prendersi cura di un cucciolo, presso il canile di Collestrada, ci sono molti ‘amici a quattro zampe’ desiderosi di dare affetto, di essere affidati a un padrone responsabile.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250