Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 13 aprile - Aggiornato alle 02:26

Vivono in un appartamento con 15 cani: lite padre-figlia, spunta un coltello

Intervento della Squadra Volante, della polizia locale e della Usl a Terni al quartiere Cesure: la ragazza ha anche minacciato un veterinario

Una lite in un appartamento e gli agenti scoprono 15 cani in condizioni di degrado. Intervento della Squadra Volante di Terni nei giorni scorsi per una lite domestica nel quartiere Cesure. Protagonisti i genitori, residenti nell’abitazione, e la loro figlia, che era andata in casa per accudire i cani. La lite è nata tra padre e figlia per motivi economici e per ragioni legate all’accudimento della madre: al culmine della discussione, la figlia ha rifilato uno schiaffo al padre e questi l’ha minacciata con un coltello. Per questo l’uomo è stato denunciato per minaccia aggravata.

I cani Considerate le condizioni di degrado dell’appartamento e la presenza all’interno dello stesso di 15 cani, di cui anche uno di grossa taglia, gli agenti hanno richiesto l’intervento della Polizia Locale: sequestrato l’immobile per ragioni di salubrità e, in collaborazione con il personale veterinario della Asl Umbria 2, è scattato anche il sequestro dei cani, oltre al trasporto della madre al Pronto Soccorso. La pattuglia della Polizia di Stato poi è intervenuta di nuovo perché durante il sequestro dei cani, la figlia ha minacciato il veterinario della Asl, impugnando una forbice, per tentare di impedirgli di portare via i cani: la ragazza è stata disarmata dallo stesso medico.

I commenti sono chiusi.